/ Politica

Politica | 30 novembre 2021, 13:01

Riforma sanitaria, Astuti: «Respinti 10 ordini del giorno su ospedali del varesotto»

La maggioranza al Pirellone dice no alle proposte territoriali dell'opposizione: «Ennesimo strappo, stanno calpestando la dignità dell'aula»

Riforma sanitaria, Astuti: «Respinti 10 ordini del giorno su ospedali del varesotto»

La seduta del Consiglio regionale sulla riforma della sanità lombarda si è aperta questa mattina con una protesta del Pd e degli altri gruppi di centrosinistra per la scelta, comunicata in aula dal relatore Emanuele Monti, di non prendere nemmeno in considerazione gli ordini del giorno dell’opposizione di carattere territoriale.

«È molto grave che la giunta regionale abbia deciso di bocciare a priori ogni ordine del giorno basato su richieste relative a un preciso presidio sanitario o a un territorio definito – dichiara il consigliere regionale e capodelegazione del Pd in Commissione sanità Samuele Astuti -. Da parte mia avevo presentato 10 ordini del giorno, relativi a dieci ospedali della provincia di Varese, Gallarate, Luino, Cittiglio, Angera, Somma Lombardo, Saronno, Busto Arsizio, Tradate, l’ospedale di Circolo e il Del Ponte a Varese. Tutti respinti senza nessuna interlocuzione».

«Gli ordini del giorno - attacca Astuti- servono soprattutto a questo, a raccogliere le istanze del territorio e il fatto che il centrodestra non voglia che se ne parli è l’ennesimo strappo non solo con il Pd e le altre opposizioni, ma con i cittadini lombardi, che della riforma sanitaria vogliono vedere i risultati nella loro vita reale, non solo nei proclami del centrodestra. Stanno impedendo al Consiglio di determinare la politica della Giunta, stanno calpestando la dignità dell’aula. È il modo più sbagliato di chiudere la discussione sul futuro della sanità lombarda».

Redazione


SPECIALE ELEZIONI 2021 - VARESE
Vuoi rimanere informato sulla politica di Varese in vista delle elezioni 2021 e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo VARESE POLITICA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP VARESE POLITICA sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore