/ Calcio

Calcio | 20 ottobre 2021, 17:27

Ezio Rossi, la furia dell'onestà: «Siamo stati dei c......i, io per primo. Abbiamo regalato la partita e rianimato l'Imperia»

Il tecnico del Varese non usa giri di parole per un'analisi spietata e sincera del ko di Imperia: «Chiedo scusa ai tifosi che sono arrivati fin qui di mercoledì a sostenerci. Ho voluto questi giocatori, insieme alla società, quindi io sono il primo a metterci la faccia»

Squadra biancorossa sotto la curva per parlare, Imperia sotto la curva ligure per festeggiare

Squadra biancorossa sotto la curva per parlare, Imperia sotto la curva ligure per festeggiare

«Sono entrato nello spogliatoio e ho detto, scusate il termine: "Siamo dei c......i, io per primo". Perché questa squadra l'ho voluta e l'ho fatta io, insieme alla società. E quando regali una partita come questa, non puoi che essere quello che vi ho detto all'inizio».

Ezio Rossi racchiude nel suo mix di sincera rabbia e onestà intellettuale la sintesi di un pomeriggio da cani per il Varese e per i tifosi che lo hanno seguito in una giornata infrasettimanale sciroppandosi 6 ore d'auto (7 con i lavori perenni delle autostrade liguri) e che alla fine hanno incitato i biancorossi, battuti dall'Imperia ma soprattutto da se stessi (leggi QUI), solo dopo averli ascoltati dietro la rete.

«Devo contare fino a mille, oggi - prosegue Rossi, che poi non ce la fa a non dire tutto ciò che pensa - Se la gente è incazzata, ha pienamente ragione: chiedo scusa ai tifosi, che sono venuti fin qui di mercoledì».

«Quello che fa incazzare - prosegue il tecnico - è la mancata lettura della partita. 
Non si può regalare così una partita. Abbiamo rianimato una squadra che oggi avevamo già battuto e con cui, magari, tra due mesi, sarà tutta un'altra storia... E’ la testa che ci manca, la lucidità. Abbiamo sbagliato l'impossibile, regalando in tutti modi i palloni decisivi per farci gol. Dobbiamo solo "martellarci"».

Andrea Confalonieri


Vuoi rimanere informato sul Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo VARESE CALCIO
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP VARESE CALCIO sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore