/ Cronaca

Cronaca | 22 settembre 2021, 12:28

Travedona Monate, con un trucchetto rubava le offerte in chiesa: scoperto e arrestato

L'uomo, 69 anni, aveva creato uno speciale attrezzo con rotella e nastro adesivo per recuperare il denaro dalle cassette. I carabinieri e la polizia locale lo hanno sorpreso con 150 euro e tutto l'armamentario per scassinare le serrature

Travedona Monate, con un trucchetto rubava le offerte in chiesa: scoperto e arrestato

Ruba dalla cassetta delle offerte in chiesa, ma viene scoperto e arrestato. Nei guai è finito così un uomo di 69 anni non nuovo a episodi di questo genere. Nelle scorse ore una pattuglia dei carabinieri della Stazione di Ternate, insieme a personale della polizia locale, è intervenuta nella parrocchia di Santi Vito e Modesto di Travedona Monate dove poco prima era stata segnalata la presenza all’interno della chiesa di una persona sospetta e non conosciuta in paese.  Peraltro, nelle scorse settimane, erano anche giunte ai carabinieri alcune segnalazioni di furti all’interno di chiese della zona e pertanto i militari avevano intensificato la vigilanza dei luoghi di culto. 

Quindi, non appena giunta la segnalazione della presenza in chiesa di un uomo sconosciuto in paese, le pattuglie dei carabinieri e della polizia locale si sono precipitate sul posto, dove hanno effettivamente fermato e controllato un 69enne, originario della provincia di Vercelli, che si stava allontanando furtivamente.

I militari lo hanno quindi perquisito trovandolo in possesso sia della somma di circa 150 euro in monetine e banconote di piccolo taglio di cui non era in grado di spiegare la provenienza, che soprattutto di grimaldelli, un taglierino, mini torce, un leverino tascabile ed una chiave a forma di zeta, tutti attrezzi particolarmente indicati per aprire le cassette per le offerte delle chiese.

L’uomo è stato inoltre trovato in possesso di un marchingegno appositamente realizzato per il furto all’interno delle cassette per le offerte: una rotella metrica sulla quale era stato incollato un potente nastro biadesivo, idoneo ad essere inserito nelle fessure delle cassette per le offerte e raccogliere le monete contenute all’interno. 

Il 69enne, più volte denunciato in passato per furti del tutti analoghi, al termine delle indagini è stato dichiarato in arresto dai militari e rimesso in libertà su disposizione dell’autorità giudiziaria, che ha convalidato il sequestro. La somma recuperata è stata interamente restituita al parroco.   

 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore