Elezioni comune di Varese

 / Basket

Basket | 12 settembre 2021, 22:22

Il digiuno biancorosso si è fermato: contro Cremona Varese trova il primo sorriso

Un attacco corale (5 in doppia cifra) e balisticamente in giornata (53% da fuori) permette alla Openjobmetis di cogliere il primo successo della stagione: la Vanoli si arrende 86-78. Passi in avanti offensivi, difesa ancora da sistemare

Foto di Fabio Averna

Foto di Fabio Averna

La Openjobmetis Varese trova la prima vittoria stagionale in una partita ufficiale battendo la Vanoli Cremona a Masnago 86-78. Troppo poco per andare avanti nella Supercoppa 2021 (lo farà Sassari), abbastanza per sorridere un po' dopo due partite di digiuno. Cinque in doppia cifra per i padroni di casa in un attacco che gira e tira (51% da 2 e 53% 3) bene: Jones 19, Wilson (bentrovato) 15, Egbunu 12, Beane 11 e un Ferrero in gran spolvero 10. 9 punti e 8 assist il bottino di Gentile. Da rivedere ancora la difesa e l'assetto a rimbalzo. Cremona, va notato, giocava ancora senza due stranieri titolari (Harris e Mcneace), Varese senza Kell.

4° quarto

Ultimo quarto: Egbunu, ancora lui, ne lucra 2 più fallo antisportivo di Tinkle, poi Ferrero tripleggia. Eppure gli ospiti rimangono lì con Poeta: 69-65 al 32’. Giancarlo da Bra e Poeta da Battipaglia si rispondono dai 6.75, il capitano poi arriva addirittura a 10 punti (in 8 minuti) e tiene ancora con un po’ di margine i suoi (74-68 al 35’). Anche Beane trova gloria da fuori, così come Jones: 82-73 al 36’. È la fuga giusta, quella della prima vittoria: Sorokas, da lottatore, rifila un paio di stoccate di spada e la chiude, insieme a Jones. Finisce 86-78.

3° quarto

Varese è un po’ come Penelope: ciò che fa bene davanti, lo disfa dietro. I protagonisti del gran ballo offensivo sono Beane e Wilson (triple a volontà) e Jones, che segna in tanti modi pregevoli e diversi; i protagonisti dei “buchi”, invece, sono un po’ tutti. E allora i padroni di casa provano ad allontanarsi, ma ci riescono solo quando Gentile ne mette 4 in fila e Wilson tripleggia ancora, scrivendo il 62-53 (26’). È un abbaglio: Spagnolo e Gallo dalla distanza spiegano che Cremona è tutt’altro che morta (62-59 al 29’). Egbunu schiaccia ancora: è 64-59 al 30’.

2° quarto

A proposito di difesa: anche Cremona vuole distinguersi. La nuova lena ospite mette in difficoltà Varese, che lascia campo aperto dopo alcune palle perse (26-27, tripla di Gallo). È un attimo, in realtà: Sorokas viene ben trovato da De Nik, poi arrivano anche i primi quattro punti di Gentile (32-29 al 15’). Jones è setoso dall’angolo, ma altre perse permettono di nuovo a Cremona di correre (35-33 al 16’). Ancora De Nicolao protagonista (un altro giocatore rispetto alla gara con Sassari) e ancora Wilson balisticamente a segno: la Openjobmetis potrebbe consolidare il vantaggio, ma due voli difensivi di Egbunu a cancellare gli avversari vengono vanificati dagli arbitri (fischiate stoppate irregolari, 41-40 al 19’). Il finale è però tutto da vedere e fa sorridere: Ferrero va in slalom come quando era ragazzino, Egbunu è ancora sopra il ferro. La nota negativa è il canestro senza opposizione di Tinkle. Totale-generale: 45-42.

1° quarto

Varese in campo con Gentile, Wilson, De Nicolao (la novità), Jones ed Egbunu, Cremona ancora senza Harris e McNeace. Si cerca la profondità di Egbunu, ma anche la velocità con i lanci a tutto campo di un Gentile che nei primi 5’ non prende un tiro. Il nigeriano si fa trovare, Jones è bello in palleggio: il 7-2 del 3', però, non è un tentativo di fuga perché la Vanoli con Tinkle trova diversi canestri dalla spazzatura dei rimbalzi d’attacco e delle sbavature biancorosse (11-10 al 5’). Si vede Wilson (5 punti in pochi minuti), ma anche tanti tanti errori dei padroni di casa (i passaggi molli di Gentile, cambiato da Ferrero e le errate posizioni difensive di tutta la squadra): sul 14-17 del 7’ Vertemati chiama timeout. Che fa bene ai suoi: Egbunu con rimbalzo e schiacciata, Beane tripla dopo un’ottima circolazione corale e Wilson da sotto su imbeccata del centrone in un bel alto basso scrivono il 21-17, che diventa 24-19 al 20’ con - finalmente - una difesa come si vede mostrata al Lino Oldrini.

Redazione


Vuoi rimanere informato sulla Pallacanestro Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo PALLACANESTRO VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP PALLACANESTRO VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore