/ Economia

Economia | 19 luglio 2021, 15:21

Ecobonus 110%: a 10 mesi dall'uscita del Decreto, Aime fa il punto della situazione

350 tra proprietari e amministratori le persone con le quali Aime ha interagito attraverso il suo Sportello, 70 i sopralluoghi effettuati. A disposizione degli associati uno staff di 12 professionisti

Ecobonus 110%: a 10 mesi dall'uscita del Decreto, Aime fa il punto della situazione

La misura dell’Ecobonus 110%, l’agevolazione dedicata alla riqualificazione degli immobili emanata dal Governo nel 2020, è stata ed è tuttora un provvedimento efficace per rilanciare il sistema edilizio e per rispondere agli obiettivi energetico-ambientali fissati dal Piano Nazionale Integrato 2030 per l’Energia e il Clima e alla completa decarbonizzazione del settore civile prevista per il 2050.

AIME, Associazione Imprenditori Europei, già dallo scorso anno ha organizzato e messo a disposizione un innovativo servizio sia informativo che operativo per sfruttare questa opportunità istituendo AIME 110% un team di professionisti in grado di garantire un servizio chiavi in mano, dalla valutazione tecnica alla formulazione dei preventivi, dalle pratiche edilizie alla realizzazione delle opere, dalla certificazioni alla gestione del credito d’imposta.

Il bilancio del lavoro e del servizio sin qui svolti da AIME 110% è senz’altro positivo. AIME in questo periodo ha interagito con più di 350 tra proprietari di case e Amministratori di Condominio attraverso lo Sportello AIME 110%, fornendo consulenza gratuita per far meglio comprendere e per usufruire di tutte le opportunità messe in atto dal provvedimento.

Oltre 70 sono stati i sopralluoghi effettuati: nella maggioranza si sono trasformati in progetti preliminari e parecchie decine sono i cantieri già aperti o in via di apertura.

Lo staff operativo formato da un pool di 12 professionisti Architetti, Geometri, Ingegneri, Avvocati e Commercialisti coordinati dall’Arch. Raffele Nurra, oggi vede anche la partecipazione di una rete di Imprese di Costruzioni per la realizzazione delle opere, sempre guidata dalla cabina di regia di AIME110% e coordinata dal segretario Gianni Lucchina.

Quindi, grazie alla neonata rete, su richiesta potrà essere fornita anche l’intera messa in opera dei lavori con la garanzia del rispetto dei tempi di esecuzione e di una Direzione dei Lavori che resterà sempre in capo allo staff di AIME 110%, quindi ad un unico interlocutore.

AIME 110% oltre a fornire le informazioni gratuite ai cittadini, eseguire le valutazioni tecniche, realizzare i progetti, seguire le pratiche burocratiche e fornire la messa in opera dei lavori, ha stretto accordi sia per il finanziamento delle opere con istituti bancari come la Bcc, sia per la cessione del credito con grandi compagnie assicurative come Unipolsai.

In particolare è stata sottoscritta con la Direzione Centrale UnipolSai di Bologna una lettera d’intenti che consente ai cittadini ed agli amministratori di condominio che si rivolgono ad AIME110% di ottenere la garanzia di acquisto del credito d’imposta senza che questo comporti l’apertura di un apposito finanziamento per attivare gli interventi.

Un risultato importante che di fatto rende più semplice e veloce l’intero processo dei lavori.

Pur tuttavia ci sono ancora alcune criticità che devono essere celermente affrontate dal Governo per non disattendere le aspettative e per la miglior riuscita del provvedimento Ecobonus 110%: la necessità di una immediata proroga di questo provvedimento almeno fino al 2024 e un preciso intervento per frenare la continua ed ingiustificata lievitazione dei prezzi dei materiali edili utili alle ristrutturazioni. Anche su questi temi AIME sta attivandosi presso le opportune sedi per avere risposte certe e veloci nello spirito di servizio ai cittadini e alle imprese che da sempre contraddistinguono questa Associazione.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore