/ Varese

Varese | 14 aprile 2021, 14:34

Un dono semplice e bellissimo ai volontari della Schiranna: panini, merende e bevande gratuiti ogni giorno da tante realtà varesine

Ai quaranta volontari presenti ogni giorno al centro vaccinale della Schiranna una fornitura gratuita di 80 pasti quotidiani che unisce tante realtà: Panificio Pigionatti e Bossi, Associazione Panificatori, Fantinato Group, Tigros, Esselunga, Lidl, Coop ed Esselunga

Un dono semplice e bellissimo ai volontari della Schiranna: panini, merende e bevande gratuiti ogni giorno da tante realtà varesine

Siamo entrati nel vivo della campagna vaccini all'interno delle due grandi tensostrutture montate nel piazzale della Schiranna, dove il lavoro degli operatori sanitari è affiancato dal fondamentale supporto organizzativo dei volontari, presenti ogni giorno al centro vaccinale. Sono in media quaranta i volontari presenti quotidianamente dalla mattina alla sera per accompagnare e supportare i cittadini in ogni singolo passaggio, accogliendo, informando, fornendo tutte le indicazioni necessarie a favorire il procedere fluido del più atteso e importante passo per uscire dalla situazione di emergenza. E attorno ai volontari si è attivata una rete di solidarietà, con la fornitura gratuita di panini, merende e acqua.

Ogni giorno verranno forniti quaranta merende o panini per il mattino e altrettanti per il pomeriggio, opportunamente porzionati, nel pieno rispetto delle normative di sicurezza. Tante le realtà che si sono rese disponibili, secondo un calendario che per la fornitura prevede il coinvolgimento di Lidl per il lunedì; Tigros per il martedì; l'Associazione Panificatori di Varese il mercoledì, con la fornitura di pizze, focacce, brioches a cura dei fornai, in particolare del Panificio Pigionatti di Piazza della Motta di Varese durante il mese di aprile e del Panificio Bossi di Malnate nel periodo di maggio; e ancora, Iper per il giovedì; Fantinato Group il venerdì; Coop il sabato e infine Esselunga per la domenica.

Una rete di partecipazione e sostegno ai volontari, che coinvolgono molte realtà come il gruppo Ghe sem, la Protezione civile, le associazioni dei carabinieri e della polizia, gli Alpini e altre associazioni di volontariato.

«Attorno al grande hub della Schiranna si è creata una fervente rete di solidarietà – dichiara il sindaco Davide Galimberti – a conferma della volontà condivisa da tutti di procedere nel miglior modo possibile con la tanto attesa campagna vaccini. Ognuno desidera dare il proprio contributo, a tutti livelli, segno di una forte vitalità e coesione per uscire il prima possibile dalla situazione di emergenza. Un ringraziamento va a tutti i volontari e a tute le realtà che sostengono con ogni mezzo questa fase importante».

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore