/ Territorio

Territorio | 31 marzo 2021, 12:05

IL COMPLEANNO. Nonna Maria compie 106 anni: gli auguri di Morazzone e di tutti noi

Un'aiuola di viole a forma di 106 come omaggio a una signora speciale che ha sconfitto anche il Covid e che rappresenta un grande segno di speranza e di fiducia per tutti noi. Tutta i parenti in festa: «E' il perno della nostra famiglia»

IL COMPLEANNO. Nonna Maria compie 106 anni: gli auguri di Morazzone e di tutti noi

Compiere 106 anni dopo aver sconfitto il Covid, aver rotto un femore a 98 anni ed essere perfettamente lucida; è il grande traguardo raggiunto oggi dalla signora Maria Viola, residente a Morazzone dal 1952. Non parliamo soltanto di un compleanno davvero speciale, ma di un segno di speranza e di fiducia per tutti noi, soprattutto in un momento difficile e complicato come quello dell'emergenza sanitaria. 

In mattinata sono arrivati gli auguri e l'omaggio floreale dell'amministrazione comunale e del sindaco di Morazzone, mentre nel pomeriggio ci sarà una piccola festa in casa con i parenti più stretti, benché la famiglia della signora Maria, che viene accudita amorevolmente tutti i giorni dal figlio Antonio e dalla nuora Florinda, sia molto numerosa, tra nipoti e pronipoti: il più piccolo Marco ha 9 anni e frequenta la terza elementare, il più grande Federico, ha 28 anni.

Proprio Federico che di mestiere fa il giardiniere, anche quest'anno ha voluto rinnovare la tradizione che va avanti dal compleanno numero 100 della sua bisnonna: un'aiuola di viole a formare il numero 106 piantumate nel giardino di fronte a casa a ricordare una data davvero speciale. L'anno scorso, a causa del lockdown totale, nonna Maria si affacciò al balcone di casa sua per festeggiare allora i 105 anni. (LEGGI QUI)

«Lei è il perno della nostra famiglia - raccontano i parenti - ha sconfitto il Covid praticamente da asintomatica, soltanto un giorno è stata male, certo ha sofferto un po' la solitudine, lei che è abituata a vedere i suoi famigliari sempre». «La nonna - spiega la nipote Linda - pur avendo problemi di udito è perfettamente lucida, si veste da sola, segue il telegiornale, guarda la televisione, scherza con noi e fino allo scorso anno lavorava a maglia regalando i suoi lavoretti a parenti, amici e associazioni». Maria Viola arriva a Morazzone nel 1952, si sposa a 16 anni e arriva a compiere 69 anni di matrimonio. Una vita non facile fatta anche di problemi di salute in gioventù che la rendono una roccia. «A 98 anni si è rotta il femore ma ha superato benissimo l'operazione tanto da fare la riabilitazione a casa - prosegue la nipote - la aiuta molto la compagnia di noi famigliari, soprattutto dei suoi bisnipoti. Si ricorda di tutto e di tutti e ci raccomanda sempre l'utilizzo della mascherina e di rispettare tutte le regole anti contagio». 

Matteo Fontana

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore