/ Varese

Varese | 12 marzo 2021, 00:02

Sulla via Francisca del Lucomagno... Con il Cardinale Branda Castiglioni

Con l'avvicinarsi del 600° anniversario della Collegiata di Castiglione Olona ripercorriamo le tappe del Cardinale Branda Castiglioni lungo la Via Francisca del Lucomagno, fondamentale per la valorizzazione del nostro territorio

Veduta aerea di Castiglione Olona (foto di Franco Canziani)

Veduta aerea di Castiglione Olona (foto di Franco Canziani)

Nel percorso di avvicinamento al Sesto Centenario della Collegiata, che sarà celebrato dal 2022, è significativo muoversi lungo la Via Francisca del Lucomagno, perché lo storico anniversario vuole essere motore di rinnovata attenzione per un ampio territorio.

A questo proposito, Ferruccio Maruca, Segretario del Tavolo Istituzionale della Via Francisca, dichiara: «Penso che la Via Francisca possa dare un attivo apporto nel promuovere e favorire i festeggiamenti del 600° anniversario della costruzione della Collegiata di Castiglione Olona. Questo antico cammino, recentemente attualizzato per volontà di Regione Lombardia, dei Comuni e di altre Istituzioni collocati sul percorso e da imprenditori privati, sostanzialmente è un “file rouge” che unisce moltissime località ricche di interessanti monumenti storico-artistici di pregio. Castiglione Olona con la sua Collegiata è tra queste località una delle più interessanti e caratteristiche.

La Francisca è un eccezionale strumento di valorizzazione territoriale, nonché di conoscenza della storia, della cultura e dei personaggi vissuti sulla Via – per molti pellegrini che la percorrono, infatti, Castiglione Olona si rivela una scoperta per l’armonia dei monumenti e per l’interessante storia del borgo progettato dalla passione e dalla cultura illuminata del Cardinale Branda Castiglioni, antesignano camminatore della Via Francisca.

Non a caso, proprio a Castiglione Olona, presso il Palazzo Branda Castiglioni, si può collocare la nascita ufficiale della Via Francisca il 27 settembre 2017, quando cinquanta Enti hanno sottoscritto il Protocollo di Collaborazione per la promozione e valorizzazione, in Regione Lombardia, della Via Francisca. Castiglione Olona e il suo illuminato Cardinale sono fortemente ed indissolubilmente legati a questo antico cammino storico».

Sempre più persone percorrono la Via Francisca del Lucomagno, che inizia sul lago di Costanza, all'estremo sud della Germania, città del Concilio che mise fine allo Scisma d'Occidente, quando, nel 1417, Martino V fu eletto quale unico papa; poi, scavalca le Alpi grazie al Passo del Lucomagno, facilmente transitabile e ben servito da ospizi per i viandanti; dopo circa 500 chilometri, giunge a Pavia, in cui Branda Castiglioni si laureò in legge e fondò il Collegio Sant'Agostino. Qui, la Vi Francisca si collega con la Via Francigena, da cui si può proseguire verso Roma, città in cui Martino V e Branda Castiglioni arrivarono nel settembre del 1420.

Un percorso lungo e ricco di storia, in cui una tappa fondamentale è Castiglione Olona, perla storico-artistica del Quattrocento non solo per le bellezze che qui si possono ammirare (in particolare, i bellissimi affreschi di Masolino da Panicale), ma anche per la trama di rapporti che l'antico borgo tesse con diverse località attraversate dal cammino: una via di legami che può essere compiuta sui passi del cardinale Branda Castiglioni, perché la sua vita da Castiglione si diramò verso alcuni crocevia della storia europea del XV secolo.

Giulia Nicora

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore