/ Varese

Varese | 25 novembre 2020, 11:08

Eletti gli otto nuovi rappresentanti degli studenti negli organi accademici dell'Università dell'Insubria

Hanno espresso il loro voto in 2626: gli eletti in totale sono 129, ma sono otto coloro che siederanno nei principali organi istituzionali, ovvero il Senato accademico, il Consiglio di amministrazione e il Nucleo di valutazione.

Eletti gli otto nuovi rappresentanti degli studenti negli organi accademici dell'Università dell'Insubria

L’Università dell’Insubria ha ufficialmente eletto i nuovi rappresentanti degli studenti, che saranno in carica dal 1° dicembre 2020 fino al 30 novembre 2022. I candidati, ripartiti tra Varese e Como, si sono raccontati attraverso video su Youtube e sugli altri canali social dell’ateneo, che ha supportato la campagna elettorale e invitato alla partecipazione alle “urne telematiche” predisposte il 19 e il 20 novembre.

Hanno espresso il loro voto in 2626: gli eletti in totale sono 129, ma sono otto coloro che porteranno la voce degli studenti nei principali organi istituzionali dell’università, ovvero il Senato accademico, il Consiglio di amministrazione e il Nucleo di valutazione. Dopo una vera e propria competizione, le due liste Insubria Futuro e Insubria Up, guidate rispettivamente da Chiara Formoso (Varese, Scienze e tecniche della comunicazione) e Pietro Monti-Guarnieri (Como, Fisica), si sono aggiudicate a pari merito la rappresentanza nei tre organi istituzionali. E i due capolista sono stati eletti nei Dipartimenti di appartenenza. Faranno parte del Senato accademico: Sveva Bonomi (Varese, Biomedical Sciences) e Niccolò Callegari per la lista Insubria Up (Varese, Biotecnologie), Margherita Crespi (Como, Diritto e scienze umane) e Matilda Mason (Como, Scienze della mediazione interlinguistica e interculturale) per Insubria Futuro. Nel Consiglio di amministrazione rappresenteranno gli studenti: Anna Claudia Caspani di Insubria Up (Varese, Methods and models for economic decisions) e Roberta Grasselli di Insubria Futuro (Como, Diritto e scienze umane). I due posti per gli studenti nel Nucleo di valutazione sono stati stata assegnati a Paola Malatacca (Como, Matematica) di Insubria Up e Riccardo Beretta (Varese, Scienze della comunicazione) di Insubria Futuro. A tutti gli eletti il rettore Angelo Tagliabue manda un messaggio di fiducia e l’augurio di buon lavoro.

E loro sono soddisfatti e pronti a cominciare questa nuova avventura che li vedrà protagonisti e con diritto di voto nella vita sociale della comunità dell’Insubria. Dice Sveva Bonomi: «In questi mesi abbiamo creato una grande squadra: vorremmo ora collaborare con tutti i rappresentanti per favorire il dialogo tra gli studenti. Inizieremo a lavorare sulle attività e sul diritto dallo studio, perché l’ateneo possa diventare sempre di più un centro di formazione, crescita e partecipazione attiva per ciascuno di noi». Anna Claudia Caspani: «Ringrazio tutti gli studenti che hanno creduto in me: sono già stata rappresentante e sono felice di poter continuare la mia missione. Mi impegnerò nel perseguire gli obiettivi prefissati, focalizzandomi in particolare sulle tematiche della sostenibilità del nostro ateneo». Roberta Grasselli: «Il mio contributo si baserà su un impegno costante e continuo, con l’obiettivo di mantenere il senso di comunità e partecipazione per un’università a misura di studente, favorendo la comunicazione in un’ottica di perseguimento della qualità e di conferma dell’identità distintiva dell’ateneo». Riccardo Beretta: «Ringrazio quanti hanno votato per noi, il nostro obbiettivo era di dare una rappresentanza alle discipline umanistiche e molti studenti ne hanno capito il valore e ci hanno sostenuto. Lavoreremo in questa direzione». 

 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore