/ Cronaca

Cronaca | 12 novembre 2020, 16:01

Varese, ceceno arrestato dall'Antiterrorismo per possesso e fabbricazione di documenti falsi

L'uomo è accusato di far parte di una rete internazionale dedita alla vendita online di documenti contraffatti. Perquisizioni degli uomini della Digos di Milano in città anche nei confronti di due ucraini

Varese, ceceno arrestato dall'Antiterrorismo per possesso e fabbricazione di documenti falsi

Un cittadino ceceno di 35 anni è stato arrestato a Varese dagli uomini dell'Antiterrorismo della Digos di Milano con l'accusa di possesso e fabbricazione di documenti falsi. Lo rivela l'agenzia Ansa: l'uomo è accusato di far parte di una rete internazionale dedita alla vendita online di documenti contraffatti.

Nel corso dell'operazioni i poliziotti hanno eseguito un decreto di perquisizione a Varese, sempre secondo quanto riporta l'Ansa, nei confronti oltre che del ceceno anche di due cittadini ucraini sequestrando una trentina di documenti - carte d'identità, passaporti e patenti - contraffatti oltre a diversi computer e cellulari.

I documenti venivano spediti tramite corriere dopo il pagamento tramite canali di money transfer. Il costo variava dai 300 ai 1.500 euro.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore