/ Cronaca

Cronaca | 23 maggio 2020, 10:01

Varese, alcol e assembramenti: notte di controlli dei carabinieri nelle zone della movida

Gli uomini dell'Arma impegnati anche la scorsa notte in centro per sensibilizzare sull'importanza del rispetto delle regole anti contagio: nessun criticità registrata. Denunciato invece un 35enne fermato in centro città con un tasso alcolemico tre volte il limite

Varese, alcol e assembramenti: notte di controlli dei carabinieri nelle zone della movida

Proseguono i controlli dei carabinieri sulla movida ai tempi della Fase 2 dell'emergenza Coronavirus. Anche nella serata di ieri, in occasione della riapertura degli esercizi pubblici, i carabinieri della Compagnia di Varese hanno intensificato i controlli del territorio per far rispettare le misure.

I militari dell’Arma, coadiuvati anche dai militari dell’esercito italiano della Caserma di Solbiate Olona, durante tutto l’arco serata hanno effettuato numerosi controlli agli esercizi pubblici per la somministrazione di alimenti e bevande in tutto il territorio, da Varese ai paesi limitrofi. 

In particolare i controlli si sono concentrati nella zona della movida, nei luoghi di ritrovo dei giovani e dei locali:  i militari hanno identificato circa un centinaio persone ed avventori e controllato 22 esercizi pubblici nei luoghi della movida del centro della città di Varese, anche al fine di sensibilizzare gli esercenti e gli avventori al rispetto delle normative in materia di prevenzione sanitaria, con particolare riferimento alle regole da adottare per il distanziamento sociale. Nel corso dei controlli non si sono registrate particolari criticità: i controlli andranno avanti anche nei prossimi giorni.  

Nel corso della nottata non sono mancati i controlli alla circolazione stradale, che hanno portato alla denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Varese di un uomo di 35 anni resosi responsabile d di guida sotto l’influenza dell’alcol.

In particolare, i militari dell’Arma hanno proceduto al controllo del varesino, mentre transitava nel centro della città di Varese, alla guida della propria auto, in stato di alterazione psicofisica conseguente all’abuso di bevande alcoliche.  Sottoposto ad accertamento del tasso di alcolemia, questo è risultato superiore a 1,5 grammi per litro, tre volte il limite di legge. Per lui è scattata la denuncia, oltre al ritiro della patente. L'auto è stata posta sotto sequestro amministrativo per fini di confisca.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore