/ Cronaca

Cronaca | 23 maggio 2020, 12:46

Notte "brava" in centro a Varese, danni in piazza Giovine Italia: sei ragazzini bloccati e sanzionati dalla polizia

Il gruppetto di giovani poco più che adolescenti, palesemente ubriachi, aveva danneggiato una colonnina informativa ma è stato raggiunto dalla Volante. Nel corso dei controlli denunciato per spaccio uno straniero in piazza Repubblica

Notte "brava" in centro a Varese, danni in piazza Giovine Italia: sei ragazzini bloccati e sanzionati dalla polizia

Danneggiano una colonnina informativa in piazza Giovine Italia, individuati dalla polizia e sanzionati. E' il frutto dei controlli messi in atto dopo il lockdown dalla polizia di Stato di Varese per garantire il rispetto delle norme sanitarie e la sicurezza nei luoghi della città di maggior aggregazione giovanile.

Nella serata di ieri sono iniziati i controlli in prossimità della movida cittadina, proseguiti fino a notte inoltrata, al fine di evitare pericolosi assembramenti. Verso le 1,30 è stato segnalato un gruppo di giovanissimi che dopo una "serata brava” aveva danneggiato una colonnina informativa del Comune, posta in piazza Giovine Italia. Il gruppo, composto da 6 giovani poco più che adolescenti tra cui una ragazza, si era diretto poi verso via Como. Proprio in quella via, una Volante della polizia, grazie anche alla preziosa descrizione fornita da un cittadino, li ha intercettati e identificati. I sei, già noti alle forze dell’ordine, sono stati sanzionati amministrativamente perché in evidente stato di ubriachezza e, a loro carico, è stato emesso il daspo urbano. 

Nel corso del pomeriggio del 22 maggio, invece, i Poliziotti di Quartiere, coadiuvati da un’unità cinofila della Guardia di Finanza di Malpensa, hanno denunciato per spaccio di stupefacenti un ventunenne gambiano che aveva stabilito come sede per la sua attività illecita piazza Repubblica. I suoi movimenti non sono passati inosservati all’allenato occhio degli agenti che, dopo una breve osservazione, hanno individuato due anfratti dove il giovane aveva armeggiato con sospetto: infatti in quei nascondigli, grazie anche al fiuto dei cani antidroga della Guardia di Finanza, gli agenti hanno recuperato due involucri contenenti diverse dosi di marijuana, pronte per la vendita al dettaglio. 

Il giovane straniero, fermato in Piazza Repubblica, è stato sottoposto a perquisizione personale: i poliziotti hanno trovato diverse banconote di piccolo taglio, tipiche nei pagamenti delle dosi di marijuana, per un totale di 150 euro, evidente provento dell’attività di spaccio. Alla luce di quanto emerso lo stesso è stato deferito all’autorità giudiziaria, in stato di libertà, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di marijuana. 

 

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore