/ Varese

Che tempo fa

Cerca nel web

Varese | 22 novembre 2019, 01:36

FOTO E VIDEO. A Salatore Settis il premo Ecologia e Ambiente Città di Varese “Salvatore Furia”

FOTO E VIDEO. A Salatore Settis il premo Ecologia e Ambiente Città di Varese “Salvatore Furia”

In un Salone Estense gremito, alla presenza di cittadini, autorità e istituzioni, si è tenuta ieri sera la consegna del Premio Ecologia e Ambiente Città di Varese “Salvatore Furia” al professore Salvatore Settis.

Un riconoscimento a cui si è accompagnata anche la consegna di una medaglia d’oro zecchino che disegnò personalmente Furia, e rappresenta un seminatore che sparge del seme fecondo nel terreno, e una pergamena che la società orticola varesina dava ai migliori floricoltori che esponevano ai primi del’900 la loro produzione floreale alle mostre di Varese. 

A leggere le motivazioni che hanno spinto il Comitato scientifico del premio a scegliere, all’unanimità, il professor Salatore Settis è stato il vice sindaco Daniele Zanzi. «Imminente figura di studioso e ricercatore che con il suo impegno, il suo operato, i suoi scritti e la sua passione, ha contribuito in maniera determinante alla diffusione nel nostro Paese di una cultura a difesa e sostegno del paesaggio, il nostro grande malato, la cui qualità non può essere considerata un lusso, ma ben si una necessità, un investimento per il nostro futuro. Varese, la Città in un Giardino, con la peculiarità di avere ancora una considerevole parte de proprio territorio tutelata, è onorata e orgogliosa di assegnare questo premio a un campione della sua difesa e conservazione». 

Alla premiazione è seguita una conferenza del professor Settis dal titolo “Costituzione, cultura, tutela: il paesaggio, i beni culturali, l’ambiente” (vedi video). «Questo premio mi è gradito per molte ragioni- ha detto Settis –, tra cui quella che in passato è stato assegnato a miei due amici, Giuseppe Galasso e Paolo Maddalena, e mi sono sentito il loro erede. Un’altra ragione è la figura di Salvatore Furia, di cui ho iniziato a capire la grandezza grazie alle parole del vice sindaco Zanzi».

Oltre al premio alla carriera, dall’anno scorso l’amministrazione di Varese ha deciso di conferire un premio ad un dottorando in discipline scientifiche fortemente connesse al tema dell’ambiente: il premio “Mario Pavan”, intitolato al celebre entomologo. Fra le candidature pervenute in risposta al bando 2019, si è distinta la tesi di ricerca realizzata dalla dottoranda dell’Università “Sapienza” di Roma Federica Marando dal titolo “Servizi ecosistemici in aree urbane: il ruolo delle Infrastrutture Verdi nel miglioramento della qualità dell’aria e nella regolazione del clima a livello locale”.

La Tesi è volta alla quantificazione e mappatura di alcuni Servizi Ecosistemici (SE): il miglioramento della qualità dell’aria e la regolazione del clima a livello locale. Le ricerche si sono focalizzate sull’analisi dello stato funzionale e strutturale degli ecosistemi vegetali, per individuarne i driver di funzionalità e ricavare informazioni utilizzabili nell’ambito di una pianificazione urbana sostenibile.

Valentina Fumagalli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore