Varese - 14 giugno 2024, 12:45

Varese Style: un tavolo di confronto sul settore turistico provinciale

La Camera di Commercio di Varese incontra Barbara Mazzali, assessore al Turismo, Moda e Marketing Territoriale della Regione Lombardia. Ottimi i dati relativi al 2023, in cui la provincia ha guadagnato più del 6% dei pernottamenti rispetto all'era pre-Covid. Sguardo al turismo del futuro, con un occhio di riguardo alle strategie di marketing in vista delle Olimpiadi di Milano-Cortina

Barbara Mazzali, assessora regionale, con Mauro Vitiello, presidente di Camera di Commercio

Barbara Mazzali, assessora regionale, con Mauro Vitiello, presidente di Camera di Commercio

«Abbiamo bisogno di immaginare il turismo come una vera e propria politica economica trasversale». Con queste parole Barbara Mazzali, nella prima mattinata presso la Camera di Commercio di Varese, ha aperto l’incontro con gli operatori del settore su temi cruciali per il futuro turistico e promozionale del territorio lombardo.

L’ordine del giorno, ricco di spunti di riflessione e di prospettive sul futuro turistico della provincia di Varese, si è articolato in cinque punti fondamentali. 

Come prima cosa sono stati discussi i dati recenti sull'impatto economico e sociale del turismo nella regione, evidenziando l'importanza di questo settore per la crescita economica locale. Ottimi dati quelli del 2023 rispetto al 2019, considerato l’anno d’oro del settore. La Lombardia ha registrato un incremento regionale del +17% di media sui pernottamenti, di cui Varese ha guadagna sul pre-covid un +6,42%. Un flusso turistico che però deve destagionalizzare e sapersi spalmare non soltanto sui mesi estivi.

Come secondo punto si sono analizzate le iniziative in corso e future per promuovere il territorio lombardo a livello nazionale e internazionale presentando nuove strategie per attrarre visitatori e valorizzare le risorse locali. Raccontare esperienze, luoghi e persone della nostra regione in maniera stimolante, accattivante e coinvolgente è un passo fondamentale per costruire attrattività turistica. Un esempio di promozione di successo è il magazine Lombardia Style che racconta le eccellenze della Lombardia. Mazzali insiste su un concetto: «Il turismo che arriva oggi in Lombardia è interessato ad uscire dalle vie iconiche e vuole andare a casa con un prodotto e un’esperienza costruita su misura».

L’invito è raccontare il modo di vivere lombardo, per questo motivo la rivista si concentra sul concetto di style. Quest’ultimo è anche il leitmotiv del sito ufficiale dell’assessorato turistico lombardo, una vetrina gratuita per tutti gli eventi e iniziative che transitano sul territorio regionale. L’obiettivo del 2025 sarà la creazione della Carta Turistica di Lombardia, un esercizio interessante per creare opportunità e dare suggerimenti a chi vive i luoghi.

Proseguendo nell’incontro l’assessore Mazzali ha illustrato le nuove misure adottate dalla Regione Lombardia per sostenere il turismo e la moda nel 2024. Questi provvedimenti includono finanziamenti, incentivi e programmi di sviluppo destinati alle imprese del settore per un totale di 30 milioni di euro. Inoltre si è dato vita ad un nuovo registro per le Pro Loco, digitalizzandole e sostenendole con un voucher a sostegno delle attività.

Con l'avvicinarsi delle Olimpiadi Invernali di Milano-Cortina 2026, il focus sarà sulle strategie di marketing territoriale volte a preparare e promuovere la regione in vista di questo evento globale. Saranno delineati i piani per migliorare l'attrattività e la competitività del territorio lombardo con un format specifico che si realizzerà attraverso uno storytelling gestito dai Media Partner. Non solo sport ma anche turismo religioso con il Giubileo all’orizzonte che vedrà una numerosa partecipazione su strade, sentieri e soprattutto cammini come quello della Via Francigena e della Via Francisca del Lucomagno fondamentale per la provincia di Varese.

Infine l'incontro ha visto un momento di confronto diretto con gli stakeholders locali che ha permesso di raccogliere suggerimenti, domande e preoccupazioni dei vari attori coinvolti nel settore turistico di Varese.

La giornata di lavori ha rappresentato un'ulteriore e preziosa opportunità per fare il punto sulla situazione attuale del turismo e creare un volano virtuoso in Lombardia con l’intento di pianificare strategie efficaci per il futuro. Indispensabile è creare un tavolo di coordinamento per tutte le idee, la progettualità e l’operatività di un settore fondamentale per rilanciare la provincia.

Come ha fatto notare Mauro Vitiello, presidente della Camera di Commercio di Varese, «L’unità d’intenti è imprescindibile, noi non dobbiamo drenare risorse da Milano ma giocare di rimbalzo».

La presenza dell'assessore Mazzali è stata di fondamentale importanza per sottolineare che la Regione attribuisce a questi temi e la volontà di collaborare strettamente con le istituzioni locali e gli operatori del settore per raggiungere obiettivi comuni.

Alice Mometti

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
SU