Valceresio - 30 maggio 2024, 11:19

Gli alunni della primaria di Viggiù tengono vivo il ricordo della Resistenza: il riconoscimento in Provincia

Si è tenuta ieri mattina una cerimonia presso Villa Recalcati in cui gli studenti delle classi quinte del paese si sono visti riconosciuti da ANPI il proprio impegno per la partecipazione alla posa della pietra d’inciampo a Giovanni Cassani e per le riflessioni sulla Carta Costituzionale: per loro in regalo una copia della Costituzione. I complimenti del sindaco Emanuela Quintiglio: «Orgogliosissima di voi»

Gli studenti ieri mattina fuori da Villa Recalcati con il sindaco Emanuela Quintiglio e la loro insegnante (foto Comune di Viggiù)

Gli studenti ieri mattina fuori da Villa Recalcati con il sindaco Emanuela Quintiglio e la loro insegnante (foto Comune di Viggiù)

Una mattinata speciale per gli alunni delle classi quinte della scuola primaria di Viggiù e Baraggia, che ieri, presso la sala convegni di Villa Recalcati, sede della Provincia di Varese, sono stati premiati per la loro partecipazione attiva alla cerimonia della posa della pietra d’inciampo in ricordo di Giovanni Cassani, avvenuta lo scorso mese (leggi QUI).

Il riconoscimento è stato consegnato dalla delegazione ANPI di Varese nell’ambito del progetto Memoria e Futuro e del concorso Il San Martino 80 anni dopo. Sono stati premiati tutti gli studenti delle scuole che hanno contribuito a tenere viva nel tempo la memoria della Resistenza e dei partigiani del San Martino.

Gli alunni hanno ricevuto in regalo una copia della Costituzione e hanno esposto le proprie considerazioni sulla Carta Costituzionale e sul sacrificio dei caduti in guerra, risultato di un programma didattico di educazione civica svolto nelle settimane precedenti.

Ad alunni e insegnanti sono giunte le congratulazioni dall’amministrazione comunale per la serietà e l’impegno profuso nel progetto: «Molto bravi, attenti e partecipativi - il messaggio del sindaco di Viggiù, Emanuela Quintiglio - Orgogliosissima di voi».

Lorenzo D'Angelo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
SU