Storie - 19 aprile 2024, 16:15

Pausa pranzo di corsa dal palaghiaccio al Sacro Monte: ecco a voi il gruppo "La Corsetta". «Varesini, unitevi a noi»

Stefano Galante, responsabile dell'area fitness dell'Acinque Ice Arena: «All'inizio eravamo in 3, adesso siamo un bel gruppo che continua a crescere. Ogni martedì e giovedì alle 12.30 arriviamo al Mosè, dove scatta la foto canonica, tra corsa e allenamento outdoor adatti a ogni esigenza. Per la bella stagione attendiamo tutti coloro che vogliono stare in forma, vincere una sfida e divertirsi con noi. Prima delle vacanze chiuderemo con una "corsetta" goliardica: vince chi taglia il traguardo davanti a tutti dopo essersi rifornito di una birretta in ogni punto ristoro sul percorso»

Pronti, partenza, via: il gruppo "La Corsetta" in azione dal palaghiaccio al Sacro Monte ogni martedì e giovedì in pausa pranzo

Pronti, partenza, via: il gruppo "La Corsetta" in azione dal palaghiaccio al Sacro Monte ogni martedì e giovedì in pausa pranzo

"La Corsetta", volutamente maiuscolo visto che non ha nulla di breve o fugace ma contiene anche tanta familiarità e altrettanto divertimento, è il gruppo di amici che cresce e raccoglie sempre più partecipanti e, partendo in pausa pranzo ogni martedì e giovedì dall'Acinque Ice Arena, raggiunge il Mosè del Sacro Monte sotto la direzione di un runner d'eccezione come Stefano Galante, responsabile dell'area fitness al palaghiaccio.

«Tra di noi c'è anche chi non aveva mai corso ed era al primo approccio - ci racconta Stefano - ma poi, pian piano, è nata una sorta di sfida della pausa pranzo ogni martedì e giovedì. Obiettivo: raggiungere il Mosè. Da tre persone - io, Matteo, il responsabile della piscina che non aveva mai corso, e Antonio - siamo cresciuti fino a essere ormai una ventina e mi piacerebbe che fossimo ancora di più in vista dell'estate, abbinando la corsa a un allenamento funzionale outdoor a Villa Toeplitz e a Villa Mylius».

"Non ci sono condizioni meteo avverse ma solo atleti arrendevoli" è il motto di Stefano che fa intuire perfettamente come non possano essere certo le condizioni del tempo, pioggia, vento o neve, a impedire la partenza della Corsetta alle 12.30 con rientro alle 13.45 per un gelato o un pasto, ovviamente sano, prima di riprendere il lavoro. «L'altro giorno c'era molto vento e così ne abbiamo "approfittato" per fermarci a Villa Toeplitz per esercizi al corpo libero, affondi, squat» spiega Stefano. 

Età dei partecipanti: dai 30 ai 60 anni. La sfida: arrivare al Mosè dopo 6 chilometri facendo meno pause possibili con passi e intervalli tra corsa e camminata, ovviamente, diversi. L'arrivo: sotto la statua del Sacro Monte scatta la foto di rito, altrettanto motivante e che attesta come la sfida sia stata vinta. L'obiettivo: «Con l'arrivo della bella stagione mi piacerebbe allargare questo momento di aggregazione - spiega Stefano - come variante o integrazione all'allenamento in palestra». Il dono per i partecipanti: «L'amicizia, il sano agonismo, uno stato di benessere anche se non manca, a volte, una birretta altrettanto "ristoratrice" al bar del palaghiaccio. Da una sfida nasce un'altra sfida e così alcuni di noi si sono iscritti alla maratona di Berlino, mentre in una decina andremo il 9 giugno in Valtellina per partecipare al Val Viola Trail. Io partirò in bicicletta il giorno prima della gara con Luca Beltrami, un triatleta che seguo, e pernotterò in tenda prima dei 21 chilometri di gara in cui saranno al via anche altri amici della "Corsetta" che ci raggiungeranno alla partenza. Ci sarà anche Federica Agnetti, moglie di Matteo Cesarini: più che correre, lei "vola" insieme a Luca e Andrea Festa». 

Stefano, a cui il gruppo per il suo 50° compleanno di agosto non poteva che regalare l'iscrizione alla 50ª edizione della maratona di Berlino prevista per domenica 29 settembre, ci anticipa anche quale sarà la sfida goliardica che una domenica mattina prima delle vacanze chiuderà la prima stagione di attività della Corsetta: «Partendo dalla prima cappella, vedremo chi arriverà per primo al Mosè dopo essersi fermato nei vari punti ristoro posizionati sul percorso dove sarà obbligatorio bersi una biretta». Puro spirito da "Corsetta". Chi vuole aggregarsi, sa dove presentarsi e di chi chiedere ogni martedì e giovedì.

Andrea Confalonieri

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

SU