Territorio - 25 marzo 2024, 17:55

Atos e l’Istituto “Carlo Alberto Dalla Chiesa” di Sesto Calende insieme con l’iniziativa “for a SMART world”: 1.750 borracce distribuite a studenti e personale

Il Gruppo internazionale del settore oleodinamico con quartier generale a Sesto Calende rafforza il suo impegno di collaborazione con scuole, Università e territorio. Andrea Carbonatto, Amministratore Delegato del Gruppo: «Abbiamo una responsabilità sociale verso le nuove generazioni e le comunità locali. Per questo stiamo investendo in progetti con le scuole e le Università»

Atos e l’Istituto “Carlo Alberto Dalla Chiesa” di Sesto Calende insieme con l’iniziativa “for a SMART world”: 1.750 borracce distribuite a studenti e personale

“Ogni impresa ha una responsabilità che va oltre il perimetro del proprio business. Si tratta di creare valore non solo economico, ma anche sociale: un impegno per un mondo migliore. Tra i principali stakeholder con cui creare sempre maggiori sinergie ci sono le scuole. Così come tra i principali obiettivi c’è quello di investire nell’alternanza scuola-lavoro, in attività con le Università del territorio e, più in generale, di avvicinare le giovani generazioni al mondo dell’industria. Ciò anche attraverso progetti di educazione ambientale, come quello delle borracce green, iniziativa che sarà replicata in azienda con i nostri collaboratori e che abbiamo definito ‘for a SMART world’” ha dichiarato Andrea Carbonatto, Amministratore Delegato di Atos.

Il Gruppo Atos di Sesto Calende ha consegnato quest’oggi, 25 marzo, 1.750 borracce “green” agli studenti, ai docenti e a tutto il personale scolastico dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Carlo Alberto Dalla Chiesa” di Sesto Calende.

L’obiettivo è quello di eliminare l’utilizzo di bottiglie in plastica usa e getta tra le aule.

“L’idea di promuovere questa iniziativa è stata di Leonardo, uno studente che lo scorso anno ha svolto un periodo di alternanza scuola-lavoro nella nostra azienda e che frequenta proprio l’Istituto - ha spiegato l’Ad Carbonatto -. Come è nel nostro stile SMART, abbiamo colto con entusiasmo la proposta e l’abbiamo subito fatta nostra. Il nostro scopo è duplice: da un lato promuovere la sostenibilità aziendale, raggiungendo centinaia di giovani studentesse e studenti, le loro famiglie e le comunità locali, dall’altro lato far conoscere al territorio la nostra realtà aziendale e il nostro impegno per progetti di collaborazione con tutto il territorio”.

Incrementare la collaborazione con il mondo scolastico e investire nella formazione e nella valorizzazione di giovani talenti sono due priorità per Atos.

“Accogliamo in azienda gli studenti per periodi di alternanza scuola-lavoro e stage – ha raccontato ancora l’Amministratore Delegato del Gruppo -. Con possibilità di inserimento all’interno del nostro team, offrendo, quindi, un’opportunità concreta di occupazione per il loro futuro”.

Atos collabora molto anche con i percorsi post-diploma degli ITS – Istituti Tecnici Superiori del territorio e con le Università, in particolare con la LIUC – Università Cattaneo di Castellanza ed il POLIMI - Politecnico di Milano.

“Abbiamo estremamente bisogno di investire nella creazione di conoscenze e competenze in elettronica e meccanica nelle nuove generazioni – ha continuato l’Ad -. Abbiamo una missione: quella di generare opportunità di lavoro, anche attraverso la condivisione e diffusione del nostro know-how nel settore dell’elettroidraulica con la formazione di neolaureati e diplomati e con un costante dialogo con il corpo docente”.

Coerente con questo impegno Atos ha aderito al progetto “Generazione d’Industria” di Confindustria Varese. Un’iniziativa rivolta agli studenti degli istituti superiori per rilanciare l’identità della cultura industriale, favorendo un interscambio tra imprese e scuola, e valorizzando il merito degli studenti. Atos è stata presente al Talent Day organizzato da Confindustria per i ragazzi delle scuole superiori svolto a Villa Ponti lo scorso 14 marzo.

Durante l’evento è intervenuto anche Rino Marotto, Dirigente Scolastico dell’Istituto “Dalla Chiesa” di Sesto Calende che ha concluso: “Desidero esprimere il mio sincero ringraziamento per il generoso supporto da parte di una realtà aziendale così importante, non vediamo l’ora di continuare questa collaborazione e di condividere ulteriori successi insieme”.

c. s.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU