Varese - 23 giugno 2022, 15:36

La Dakar 2023 riparte dalla Schiranna

Presentata nella sede di Mv Agusta sulle rive del lago di Varese, nel luogo dove la Cagiva preparava i propri mezzi del team Lucky Explorer, l'edizione 2023 della celebre corsa che si svolgerà tra le sabbie dell'Arabia Saudita

La Dakar 2023 riparte dalla Schiranna

Davanti a una platea di addetti ai lavori, nel luogo della leggenda dove Cagiva preparava i propri mezzi del team Lucky Explorer, due volte vincitori della più celebre tra le grandi corse africane, è stata presentata ufficialmente il 15 giugno scorso l’edizione 2023 della Dakar, che si svolgerà tra le sabbie dell’Arabia Saudita.

Trecento persone hanno assistito all’evento durato un’intera giornata, coordinato dal direttore della Dakar, David Castera. Presenti anche il responsabile concorrenti Charles Cuypers e il corrispondente Dakar in Italia Edo Mossi.

A fare gli onori di casa Timur Sardarov, CEO di MV Agusta Motor S.p.A., che ha ripercorso le tappe della gloriosa storia aziendale nella competizione e di come questa eredità rappresenti un prezioso punto di riferimento per il futuro dell’azienda.

Sul grande piazzale esterno, nella suggestiva cornice del lago di Varese e delle Prealpi, erano presenti sin dalla mattina, in una evocazione dei “bivacchi” della Dakar, una ventina di team, grandi truck, fuoristrada di ogni tipo, auto, moto e side by side.

La giornata è proseguita nel pomeriggio con la conferenza stampa piloti, mentre al tramonto, sul prato fronte lago, la presentazione ufficiale della Dakar 2023 con la proiezione di video fatta da un iconico camion assistenza a 6 ruote motrici. A conclusione della giornata la cena organizzata in riva al lago.

Con l’occasione MV Agusta ha esposto i due prototipi Lucky Explorer presentati a Eicma, la 5.5 e la 9.5 che hanno ottenuto grandissimo successo di pubblico e critica, e migliaia di pre-ordini; accanto a loro le due moto Cagiva Elefant Lucky Explorer originali, vincitrici con Edi Orioli, prodotte proprio all’interno dello stabilimento di Schiranna da Roberto Azzalin, Luciano Pin e dal loro staff di allora, anch’essi presenti all’evento.

Filippo Bassoli, direttore marketing, ha poi svelato che il concetto “Lucky Explorer” tornerà in qualche modo alla Dakar, in una modalità che sarà annunciata a breve, perché come recita la comunicazione del progetto, “NO MATTER WHERE LIFE TAKES US, WE KNOW WHERE WE’RE FROM”.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU