Calcio - 10 giugno 2022, 12:21

Calcio femminile, accordo con il Gavirate: il Città di Varese curerà la prima squadra, i rossoblù le giovanili

«Avere due squadre a pochi chilometri era penalizzante per tutti, a cominciare dalle calciatrici»

Calcio femminile, accordo con il Gavirate: il Città di Varese curerà la prima squadra, i rossoblù le giovanili

Si è svolta in mattinata la presentazione del progetto di calcio femminile del Città di Varese per il futuro. Dopo la prima stagione in ambito femminile che ha visto il Città di Varese disputare le finali playoff e di Coppa Lombardia, il club ha fissato gli obiettivi futuri per la crescita sportiva che passerà dall’accordo di collaborazione con il Gavirate, uno dei primi club del territorio a dedicarsi al calcio femminile.

Dalla prossima stagione, quindi, Città di Varese e Gavirate, opereranno con una visione comune in ambito femminile: il Città di Varese sarà presente con la prima squadra nel campionato di Promozione, il Gavirate nel settore giovanile dall’Under 17 agli Esordienti.

I dettagli della collaborazione sono stati illustrati dai presidenti delle società: Stefano Amirante per il Città di Varese e Massimo Foghinazzi per il Gavirate.

«L’anno scorso abbiamo voluto fortemente partire con il calcio femminile al Città di Varese e fondamentale si è rivelata la disponibilità del presidente del Ceresium Bisustum Marco Basilico che è reso subito disponibile visto che abbiamo assorbito il suo gruppo di ragazze e lo staff. È stata un’annata conclusa con le due finali perse ma c’è soddisfazione per aver visto uscire ragazze interessanti e aver dato la possibilità di giocare a tante altre».

Dopo il riepilogo dell’ultima stagione il presidente Amirante ha proseguito: «Ora vogliamo iniziare a sviluppare il calcio femminile con una prima squadra radicata e un settore giovanile che faccia da serbatoio. Vicino a noi c’è il Gavirate, una società che ha iniziato a lavorare prima di noi sul femminile: ci siamo trovati e parlati, anche perché avere due squadre a cinque chilometri non ha senso. Rimaniamo entrambe con il nostro nome ma sarà tutto gestito come un’unica società. Tutte le nostre giovani ragazze passeranno al Gavirate e chi uscirà da Gavirate avrà la prospettiva di giocare l’Under 19 e la prima squadra a Varese». Uno dei primi momenti in cui le società opereranno in sinergia saranno gli open day di luglio quando  verrà dedicata una giornata congiunta proprio al calcio femminile in cui saranno presenti i tecnici di entrambe le società.

Dal fronte Gavirate il presidente Massimo Foghinazzi ha detto: «Sono contento di aver stretto questa collaborazione con il Città di Varese. Avere due squadre a pochi chilometri era penalizzante per tutti, a cominciare dalle calciatrici. Quando ci siamo trovati con il Città di Varese abbiamo parlato per unire le risorse e le competenze, con l’accordo che prevede due aree: prima squadra e settore giovanile. Noi siamo pronti a far crescere le ragazze e avere tutta la filiera giovanile completa: l’accordo è stato benedetto anche dalla Juventus, società alla quale siamo affiliati».

C.S.


Vuoi rimanere informato sul Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo VARESE CALCIO
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP VARESE CALCIO sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU