Basket - 12 gennaio 2022, 20:15

Roijakkers biancorosso fino al 2023. Ma per la panchina serve l'esame...

L'olandese ha firmato un contratto fino al termine della prossima stagione: non solo traghettatore ma anche costruttore. Prima di vederlo sulla panchina della Pallacanestro Varese, però, lo stesso dovrà superare un'inevitabile e non banale trafila burocratica: niente Venezia, si spera per il match contro Reggio Emilia. Mercato giocatori: nessuna novità imminente

Roijakkers biancorosso fino al 2023. Ma per la panchina serve l'esame...

Salvo intoppi lungo il cammino, durerà fino al termine della stagione 2022/2023 l'esperienza di Johan Roijakkers alla guida della Pallacanestro Varese.

Il 41enne olandese (curiosità: la corretta pronuncia del suo cognome non tiene conto della "j"...) è stato annunciato questo pomeriggio dalla società biancorossa (leggi qui il comunicato): un'ufficialità che si attendeva fin dal mattino dopo le sostanziali conferme sull'identità del coach prescelto che anche noi avevamo riportato (leggi qui). 

L'ex Bamberg arriverà questa sera a Varese e già domani si metterà a presidio del gruppo capitanato da Giancarlo Ferrero. Per vederlo seduto sulla panchina durante una partita ufficiale, però, ci vorrà del tempo: il desiderio di squadra, dirigenti e tifosi, infatti, si scontra con la famigerata burocrazia cestistica italiana.

Cosa dicono le regole (alquanto corporativistiche)? Riassumiamo: un allenatore straniero per allenare in Italia deve avere una tessera italiana di allenatore nazionale riconosciuta dalla Fip. La stessa si può ottenere in diversi modi: a)tramite corso pluriennale, b)direttamente su richiesta nel caso di ex atleti medagliati con la Nazionale, oppure ex allenatori NBA o di College Basketball Division One, c)dietro superamento di un esame (senza corso) nel caso di professionisti che abbiano già allenato in campionati di vertice esteri.

È la fattispecie del nostro. La prova viene sostenuta davanti a una commissione (di 5 persone) afferente al Comitato Nazionale Allenatori ed è preceduta da una richiesta "fatta" di svariati documenti. Sostenuto l'esame (che costa 10mila euro) e superato, bisogna inoltrare un'altra domanda per avere materialmente la tessera, pagare la stessa, procedere all'iscrizione e infine al tesseramento gara con deposito contestuale del contratto tra l'allenatore e la squadra che usufruisce dei suoi servigi.

Insomma: contro Venezia Roijakkers siederà tra il pubblico, dietro la panchina, mentre la Openjobmetis verrà diretta da Alberto Seravalli (Vincenzo Cavazzana è momentaneamente indisponibile). Poi Varese confida di poter sbrigare l'ingente mole di passaggi e scartoffie entro la fine della prossima settimana, in modo da avere l'olandese regolarmente al suo posto per la trasferta del 23 gennaio a Bologna contro Reggio Emilia. Probabile ma non certo.

E contro la Reyer non ci dovrebbero essere (salvo sorprese e cambiamenti sempre possibili: gli ultimi giorni ce l'hanno insegnato) novità nemmeno sul parquet: l'aggiunta degli elementi destinati a sostituire i partiti Kell ed Egbunu potrebbe essere posticipata alla prossima settimana. E questo non solo per le note difficoltà del mercato, ma anche per una questione abbastanza logica: nel rifacimento del roster non si potrà non tenere conto del parere del nuovo allenatore, possibile solo dopo aver vagliato il "materiale" tecnico attualmente già a disposizione. 

Tornando alla durata del contratto (a quanto pare garantito): Luis Scola non ha cercato un traghettatore. Roijakkers è parso il profilo giusto sia per tentare di giocare tutte le carte salvezza nella stagione 2021/2022, impostando quel rigore e quella disciplina tecnica evidentemente mancati fin qui, sia per costruire almeno un "avvio" di progetto sposando le idee del dirigente argentino, pur senza scommesse a lunghissimo termine (pericolose visto il recente passato, anche a livello economico).

Roijakkers e il nuovo manager Michael Arcieri sono state le prime due mosse totalmente ascrivibili all'impronta direzionale dell'ex stella NBA (sebbene frutto del lavoro della squadra dirigenziale allargata e di un confronto che mai è mancato): onori e oneri a lui, quindi, da qui in poi.

 

Fabio Gandini


Vuoi rimanere informato sulla Pallacanestro Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo PALLACANESTRO VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP PALLACANESTRO VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU