Territorio - 18 dicembre 2021, 16:06

La Croce Rossa di Luino pensa anche alle scuole, donato materiale all'istituto comprensivo di Mesenzana

Sono 30 gli scatoloni pieni di materiale scolastico consegnati dall'associazione e che saranno destinati a famiglie e bambini dei plessi del territorio che durante l'anno hanno bisogno di un aiuto in più

La Croce Rossa di Luino pensa anche alle scuole, donato materiale all'istituto comprensivo di Mesenzana

La Croce Rossa di Luino e Valli ha consegnato all'Istituto Comprensivo di Mesenzana una donazione di materiale scolastico destinata alle famiglie e ai bambini delle scuole del territorio che durante l’anno hanno bisogno di un aiuto in più per lo studio e l'apprendimento.

La dirigente scolastica Katia Fiocchetta ha accolto l'iniziativa dell'associazione, frutto della generosità della comunità durante le recenti raccolta alla NovaCoop di Luino.

Sono 30 gli scatoloni pieni di quaderni, penne, gomme, temperini, pastelli, pennarelli, risme di carta, fogli da disegno, righelli, colle, evidenziatori, forbici e correttori destinati all’ICS Zuretti di Mesenzana a cui fanno a capo i plessi scolastici di Grantola e Montegrino Valtravaglia.

«Questa iniziativa rimane sul territorio, è destinata ai bambini delle nostre scuole e viene gestita con precisione e trasparenza. L'aiuto vuole essere certo e condiviso. Ci sono bambini più speciali di altri che necessitano un aiuto dedicato, noi siamo qui anche per questo con un impegno sociale sempre più incisivo. Ringrazio la dirigente scolastica Katia Fiocchetta ed il sindaco Alberto Rossi per aver accolto la nostra donazione» commenta Pierfrancesco Buchi, presidente della Croce Rossa di Luino e Valli.

Le scuole autonomamente gestiranno il materiale per un supporto alle attività delle classi o specificatamente per i bambini che hanno bisogno di un aiuto dedicato.

Negli ultimi due anni è stato donato materiale scolastico anche agli Istituti Comprensivi di Luino, Marchirolo e Germignaga, coprendo oltre 10 plessi scolastici su tutto il territorio.

«Sono tante le famiglie in difficoltà economica del nostro territorio durante questa emergenza. Croce Rossa ed associazioni simili impegnate nel sociale fanno quello che possano, soprattutto con pacchi alimentari, ma resta centrale anche l'attenzione ai bambini - prosegue Buchi - la scuola è importante e chi ha qualche difficoltà in più è giusto sia supportato adeguatamente. Il materiale scolastico potrà servire proprio per sollevare le famiglie di alcuni costi nella seconda parte dell’anno scolastico, spronando i ragazzi a mettercela tutta con le stesse possibilità che hanno gli altri compagni di scuola».

 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU