Attualità - 16 dicembre 2021, 14:41

Alfieri: «Svizzeri in Italia per fare la spesa? Con le nuove regole non cambia nulla»

Il senatore varesino chiarisce alcuni punti della nuova norma: «Anche per i frontalieri tutto come prima». La dogana di Bizzarone in merito al respingimento di alcuni cittadini svizzeri: «Provenivano da oltre 60 chilometri»

Alfieri: «Svizzeri in Italia per fare la spesa? Con le nuove regole non cambia nulla»

A proposito dei cittadini svizzeri respinti oggi in dogana, come riportato dal quotidiano Tio.ch, arrivano alcuni chiarimenti sulla norma introdotta dal governo italiano per chi si sposta verso il nostro Paese. La prima è del senatore varesino Alessandro Alfieri (Pd): «Per frontalieri e chi abita entro i 60 chilometri dal confine non cambia nulla - conferma Alfieri - la nuova ordinanza firmata martedì dal Ministro Speranza riguarda chi si muove principalmente per turismo». 

«Non sono quindi soggetti alle nuove misure - ribadisce il senatore del Pd - né i frontalieri né gli svizzeri che entrano in Italia per fare la spesa, andare al bar o al ristorante. Sempre che ci si muova su mezzo privato, la permanenza all’estero non duri più di 48 ore e la destinazione non sia a oltre 60 chilometri dal luogo di residenza. Abbiamo lavorato da subito insieme ai tecnici del Ministero per evitare che il nostro territorio venisse penalizzato e abbiamo raggiunto l'obiettivo».

Anche dalla dogana di Bizzarone arrivano alcune puntualizzazioni: le persone respinte questa mattina provenivano da una distanza superiore ai 60 chilometri previsti dalla legge.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU