Altri sport - 07 dicembre 2021, 20:37

Coppia d’assi per il futuro tecnico della Canottieri Varese: in barca salgono Romagnoli e Grizzetti

L’ex allenatore della nazionale olimpica e l’olimpionica a Los Angeles 1984 saranno i due nuovi allenatori del sodalizio varesino, con un obiettivo dichiarato: diventare la prima società remiera italiana anche dal punto di vista sportivo e non solo la “capitale” degli eventi del canottaggio europeo e mondiale. Le novità sono state presentate nel corso della “Canottieri Awards”, che ha premiato i migliori atleti della stagione

Coppia d’assi per il futuro tecnico della Canottieri Varese: in barca salgono Romagnoli e Grizzetti

Una prima volta più che giustificata: per i risultati sportivi ottenuti e per delle novità tecniche destinate a far parlare di sé.

Si parta da queste ultime: la Canottieri Varese si è assicurata per lo staff tecnico della stagione 2022 due tra i migliori allenatori d’Italia. Si tratta dell’allenatore della squadra nazionale olimpica nel triennio 2017-2020, Claudio Romagnoli, e dell’allenatrice ex olimpionica a Los Angeles 1984 e - tra gli altri meriti - protagonista assoluta della consistente crescita della Canottieri Gavirate, Paola Grizzetti.

Due top, due numeri uno, assoldati con un preciso traguardo stampato nella mente: diventare - dopo aver conquistato la corona di regina degli eventi remieri, con una fama ormai acclarata a livello mondiale - anche la prima società italiana a livello sportivo. I risultati dicono che c’è ancora un passo da fare (forse il più difficile, come ha sottolineato il presidente Mauro Morello): dal terzo al primo posto nel gotha italiano (mentre per i giovani la prima piazza è già una realtà di quest’anno).

Il curriculum dei due nuovi trainer, che andranno a inserirsi in uno organico per il resto confermato, “parla” da solo: ci sono medaglie fatte conquistare (l’ultima il bronzo nel doppio PL a Tokyo), campionati, ed esperienza da vendere. E per entrambi le motivazioni per la nuova avventura non mancano: «Per me questo è un punto di partenza - ha detto Romagnoli - Vorrei aiutare Varese ha diventare una fonte di atleti a livello mondiale». «Si tratta di un gradito ritorno a casa - ha invece dichiarato la Grizzetti, che riapproda alla Canottieri Varese dopo 32 anni - Ed è bello lavorare con grandi obiettivi e grandi stimoli».

Insomma sì, c’era da festeggiare stasera al Teatro Santuccio di Varese, in quelli che sono stati definiti i “Canottieri Awards 2021”. Sul palco sono saliti - oltre ai due nuovi allenatori - anche tutti i tesserati che hanno ottenuto i migliori risultati della stagione che va a chiudersi. Si è trattato di Bulgheroni Gaia, Cornelli Elisa, Macchi Cecilia, Intraina Iulia (il quattro senza femminile medaglia d’argento ai campionati italiani), di Michela Castellano (campionessa d’Italia categoria Esordienti nel singolo), di Bottinelli, Isella, Mazzonetto, Morello, Mulas, Pappalardo, Parenzan e Fanchi (l’otto junior maschile medaglia d’argento ai campionati italiani), e di Bouehi, Corti, Radice, Sessa (quattro di coppia) e Cifani, Demiliani, Tadiello, Isella (quattro di coppia pesi leggeri) barche rispettivamente bronzo e argento sempre ai campionati italiani.

A premiare, l’altro padrone di casa, il direttore generale Pierpaolo Frattini, la consigliera federale ed ex campionessa Sara Bertolasi, Leonardo Binda, Presidente Comitato Regionale FIC Lombardia, Claudio Minazzi, vicepresidente della Canottieri e Davide Galimberti, sindaco di Varese.

Fabio Gandini

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU