Eventi - 21 settembre 2021, 18:14

"Arte e diritti umani". A Villa Panza una mostra per riflettere sui guasti del mondo

Fino all'8 dicembre visitabile nella splendida cornice di Biumo “Progetto Genesi". In esposizione opere che appagano il nostro senso artistico, ma che forniscono anche spunti di pensiero su temi come discriminazione, violenza di genere e scempio ambientale

"Arte e diritti umani". A Villa Panza una mostra per riflettere sui guasti del mondo

Una mostra per pensare, meditare sui guasti del mondo, su ciò che l’uomo ha compiuto e sta compiendo verso altri uomini, discriminati per la loro provenienza o il colore della pelle. Per riflettere sulla violenza verso le donne, la perdita dell’identità culturale, le devastazioni dell’ambiente, le vittime del potere. 

A Villa Panza esordisce, in occasione della Giornata Internazionale della Pace, “Progetto Genesi. Arte e diritti umani”, mostra itinerante che toccherà poi altre tre città: Assisi, Matera e Agrigento per terminare a Roma esattamente tra un anno. Voluta dall’Associazione Genesi, creata nel 2020 da Letizia Moratti, e realizzata in collaborazione con il Fai e l’Università Cattolica di Milano, gode del patrocinio del MiC, Ministero della Cultura, della Commissione italiana dell’Unesco e di Rai per il Sociale, ed è curata da Ilaria Bernardi, storica dell’arte particolarmente attenta ai temi dello scambio internazionale tra diverse culture.

A Biumo sono presenti per la prima volta tutte le opere della Collezione Genesi, curata da Clarice Pecori Giraldi, realizzate da artisti provenienti da tutto il mondo, e il progetto conta anche su un ricco programma di attività educative per tutte le età, con visite guidate e workshop, e su “Sfide per il futuro”, un ciclo di dodici conversazioni online in collaborazione con l’Università Cattolica (a partire dal 10 marzo 2022), in cui esperti di diverse nazioni si confronteranno con i docenti dell’ateneo su tematiche legate ai diritti umani. 

Le lezioni, a cadenza mensile, saranno trasmesse in streaming sulle pagine Facebook, YouTube, sul sito dell’Associazione Genesi, e sulle pagine Facebook, YouTube e LinkedIn dell’Università Cattolica. Inoltre una selezione di podcast sarà ascoltabile con l’app di “Progetto Genesi”, realizzata da Hidonix e scaricabile in mostra mediante QRCode.

A Villa Panza, la mostra si sviluppa in quattro sale, quelle delle ex scuderie del piano terra, ed è divisa in aree tematiche. La prima sala accoglie opere, dedicate alla “Condizione femminile”, di Monica Bonvicini, Soudeh Davoud, Zehra Dogan, Shirin Neshat, Zoë Buckman e Zanele Muholi; alla “Memoria di un popolo”, con opere di Leila Alaoui, Zhanna Kadyrova, Hangama Amiri e Iva Lulashi, e al “Colore della pelle”, con lavori di Azikiwe Mohammed, Henry Taylor, Lava Thomas e Betye Saar.

All’“Identità multiculturale” è dedicata la seconda sala, dove espongono Morteza Ahmadvand, Otobong Nkanga e Mequitta Ahuja, e nella terza, intitolata alle “Vittime del Potere”, Leila Alaoui, Alfredo Jaar, Wonder Buhle Mbambo, Toyin Ojiih Odutola, Shilpa Gupta, Ibrahim Mahama, Jean David Nkot e Gideon Rubin. 

L’itinerario si conclude nella quarta sala, “La tutela dell’ambiente”, dove Liu Bolin, JR, Pascale Marthine Tayou, Anne de Carbuccia e Paulo Nazareth indagano sui danni causati dall’attività umana sull’ecosistema, e l’urgenza di preservare l’equilibrio tra essere umano e natura mediante uno sviluppo sostenibile.

Nella proprietà del Fai, si terranno altresì ogni domenica visite guidate e workshop partecipativi gratuiti per diverse fasce d’età offerti dall’Associazione Genesi e, il 25 settembre e il 5 novembre, alle 17,30, sarà possibile accedere a due workshop online gratuiti di un’ora ciascuno.  

“Progetto Genesi. Arte e diritti umani”, Villa Panza, Piazza Litta 1, Varese, fino all’8 dicembre 2021. Orari: martedì – domenica, 10 -18; ultimo ingresso 45 minuti prima della chiusura. Biglietti: biglietto unico per la mostra, la collezione e il parco: intero 15 euro; ridotto (6 -18 anni) 7 euro; ingresso gratuito per gli iscritti al Fai.

Mario Rosa Brusin

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU