Economia - 21 settembre 2021, 07:00

I migliori corsi per diventare educatore cinofilo

Un addestratore di cani aiuta i proprietari a vivere meglio il rapporto con i loro cani.

I migliori corsi per diventare educatore cinofilo

Molte persone non hanno più un lavoro che sia significativo per loro. Quando svolgiamo un lavoro che non riflette chi siamo, ciò porta alla depressione, all'ansia o a una sensazione di inadeguatezza. Se sei un amante degli animali ed in particolar modo dei nostri amici a quattro zampe, dai un senso alla tua vita, fai ciò per cui sei fatto, trova te stesso e lavora con i cani.

Perché diventare educatore cinofilo?

Un addestratore di cani aiuta i proprietari a vivere meglio il rapporto con i loro cani. Aiuta i proprietari a risolvere le difficoltà che incontrano con i loro cani e permette loro di comprendere meglio il loro animale. Ha anche un ruolo preventivo, aiutando a scegliere la razza e il cucciolo giusti. L'addestratore cinofilo può offrire anche lezioni per cuccioli e attività ricreative. Potrebbe anche essere richiesto di intervenire su cani aggressivi, paurosi o semplicemente troppo dinamici.
Per lo più, l'addestratore di cani è chiamato per problemi educativi e comportamentali e quindi accompagna i proprietari durante le lezioni che organizza per aiutare a risolvere o alleviare le difficoltà incontrate. Deve conoscere il comportamento del cane per essere efficace. Il suo ruolo è anche quello di offrire attività di gruppo e attività per cuccioli al fine di rafforzare la prevenzione e l'informazione per i proprietari.

Quali sono i migliori corsi per diventare educatore cinofilo?

Nel nostro Paese esistono diverse scuole di formazione per diventare educatore cinofilo, che offrono corsi interessanti, ma come riconoscere quelle più valide? Sono tante le associazioni che propongono corsi, ma non tutte sono attendibili. Un corso serio dovrà avere una durata scandita dalla conoscenza equilibrata tra teoria e pratica e soprattutto prevedere delle prove di selezione al fine di valutare la preparazione e la motivazione del candidato. Tra i corsi formativi più accreditati, sicuramente possiamo annoverare i corsi ENCI (Ente Nazionale Cinofilia Italiana) ed i corsi APNEC (Associazione Nazionale Professionale per Educatori Cinofili). Durante questi corsi, della durata di almeno 200 ore vengono approfondite le nozioni legislative e alcuni rudimenti di veterinaria e naturalmente la capacità di approcciarsi all'animale.

Una volta conseguita la qualifica, per poter esercitare la professione cosa serve a livello fiscale?

Per poter svolgere l'attività di educatore cinofilo dovrete rivolgervi sicuramente ad un esperto del settore in ambito fiscale, che possa aiutarvi a sbrigare alcune pratiche burocratiche, come ad esempio l'apertura della Partita Iva, ed a conoscere quali siano i costi e gli obblighi fiscali da rispettare e così via. Sicuramente avrete bisogno di un consulente online esperto in materia fiscale, come ad esempio Fiscozen, che vi saprà aiutare a svolgere tale attività a norma di legge e, soprattutto, ad aprire la Partita IVA online, a pagare le tasse ed a versare i contributi previdenziali alla Gestione Separata INPS, come previsto per la professione di istruttore cinofilo.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU