Cronaca - 15 settembre 2021, 14:09

Chiedono offerte per una onlus ma è tutta una messa in scena: denunciati e allontanati

I due si aggiravano per Gallarate chiedendo con insistenza denaro per un'associazione caritatevole ed esibendo impropriamente un tesserino: la polizia li ha rintracciati e fatto saltare il trucco

(foto d'archivio)

(foto d'archivio)

Ieri mattina la Polizia di Stato di Gallarate ha denunciato due cittadini italiani per sostituzione di persona, allontanandoli per tre anni dal comune di Gallarate con foglio di via obbligatorio. La centrale operativa del Commissariato è stata allertata sulla presenza sospetta, presso la Asst di Corso Leonardo Da Vinci, di due uomini che in maniera insistente chiedevano danaro agli utenti in entrata ed uscita dall’ufficio.

Giunta sul posto la Volante ha subito acquisito diverse informazioni utili dagli utenti, tra le quali quella che i due indossavano un tesserino di un’associazione, utilizzato per accreditarsi. Le persone che fornivano le informazioni agli agenti, per lo più anziane, denunciavano soprattutto il fatto che i due soggetti fossero molto insistenti e pretenziosi nella richiesta.

Effettuato un giro di perlustrazione in zona, la Volante ha individuato i soggetti descritti nei pressi di un bar della zona intenti a consumare delle bevande, con ancora il “famoso” tesserino a seguito intestato ad un’opera caritatevole di Milano.

Da subito i due hanno ammesso di averlo “impropriamente” utilizzato per ricevere qualche offerta, fingendosi legittimati a raccogliere donazioni per la Onlus, quando in realtà il possesso dello stesso li autorizzava esclusivamente a recarsi presso la sede dell’ente per lavarsi o mangiare.

I due, pregiudicati italiani rispettivamente di 52 e 42 anni, sono stati così denunciati per sostituzione di persona in concorso ed allontanati per tre anni dal territorio comunale di Gallarate con foglio di via obbligatorio.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU