Varese - 09 marzo 2020, 23:20

FOTO. «Un grazie non indifferente a chi salva la nostra gente»: striscioni della curva al Circolo e in città

I ragazzi della curva hanno lasciato uno striscione al Circolo per ringraziare infermieri e medici in lotta senza sosta nei reparti di terapia intensiva. Un altro lenzuolo è comparso al palaghiaccio in onore dei Mastini mentre fuori dal Franco Ossola è stato ricordato Dede che avrebbe compiuto gli anni oggi

FOTO. «Un grazie non indifferente a chi salva la nostra gente»: striscioni della curva al Circolo e in città

Alcuni striscioni dei ragazzi della curva che quest'anno hanno seguito l'hockey e il calcio cittadino, anche in terza categoria, sono stati appesi in serata all'ospedale di Circolo, al palaghiaccio e fuori da stadio e palazzetto

Fuori dal Circolo, su un lenzuolo bianco, i ragazzi della curva (CUV 19) hanno scritto: «Un grazie non indifferente a chi salva la nostra gente». E' un omaggio a medici, infermieri, volontari e personale socio sanitario dell'ospedale di Circolo e di tutta l'azienda sanitaria che da giorni lavorano con competenza e coraggio, senza sosta, per reggere l'urto in terapia intensiva di tutte le persone, soprattutto quelle a rischio, contagiate dal Coronavirus ma che devono anche far fronte alle normali emergenze in arrivo al Circolo. 

Sempre in serata un altro striscione è stato appeso al palaghiaccio, che resterà chiuso e deserto fino al 3 aprile dopo l'annullamento della stagione in seguito al Coronavirus (leggi QUI): «Il Mastino ritornato vale più di un campionato» scrivono le Brigate Giallonere per ringraziare squadra e società non tanto per i risultati come l'accesso in semifinale o in finale di Coppa Italia, ma per lo spirito e l'attaccamento alla maglia da veri Mastini mostrati per tutta la stagione.

Al Franco Ossola i Cuv 19 hanno ricordato Dede, il "capitano" della curva biancorossa del calcio che oggi avrebbe compiuto gli anni: «Nessun divieto ci impedirà di onorarti per l'eternità. Auguri capitano: i tuoi ragazzi».

Polemico e molto duro, infine, lo striscione apparso davanti al palazzetto rivolto a chi ha lasciato la regione negli ultimi giorni dopo il varo delle limitazioni e dei divieti più stringenti: «Un grazie a chi è partito, la Lombardia avete ripulito».

Redazione


Vuoi rimanere informato sui Mastini Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo MASTINI VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP MASTINI VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

Ti potrebbero interessare anche:

SU