Altri sport - 05 maggio 2024, 20:01

Skorpions in paradiso: primi da soli dopo un finale da film nella bolgia del Franco Ossola

La sfida al vertice con i Dolphins Ancona si decide dopo un match infuocato grazie a Ryan Griffin che imbecca il fratello per quello che, complice il piede di Stefano Granelli, è il 21-20 definitivo: mai i grigiorossi nella loro storia erano stati così in alto. Un successo nelle ultime due gare assicurerebbe matematicamente la prima piazza garantendo la semifinale a Masnago

Matteo Rai segna il primo touchdown (Foto Cinzia Roganti)

Matteo Rai segna il primo touchdown (Foto Cinzia Roganti)

Gli Skorpions sono in paradiso, rappresentato da quel primo posto solitario, nel massimo campionato, che nella loro ultra quarantennale storia era sempre sfuggito. Davanti al pubblico delle grandi occasioni, numerosa la rappresentanza arrivata da Ancona, Varese abbatte la resistenza dei Dolphins in un match infuocato, giocato punto a punto fino a un finale degno di un film hollywoodiano nel quale Ryan Griffin imbecca il fratello per quello che, complice il piede di Stefano Granelli, diventerà il 21 a 20 definitivo.

Fino ad allora la partita era vissuta di continui ribaltamenti con un primo vantaggio marchigiano, arrivato in apertura con un calcio da tre punti, un primo sorpasso dei padroni di casa, con una bella ricezione di Matteo Rai, un successivo botta e risposta per il momentaneo 14 a 6 grigiorosso e il successivo allungo anconetano che con due mete si era riportata avanti per 20 a 14.

Negli ultimi minuti gli Skorpions trovano il drive perfetto, culminato nella ricezione di Maclaine Griffin, cui va ascritto un secondo touchdown, ma soprattutto la trasformazione di un freddissimo Stefano Granelli per il sorpasso decisivo.

Negli ultimi minuti i Dolphins provano disperatamente a utilizzare l’arma del lancio profondo per ribaltare le sorti del confronto, senza fortuna. La gara è stata decisa dai particolari, primo fra tutti la mancata trasformazione da due punti della seconda meta di Ancona, sfuggita per un’inezia.

Varese vince comunque senza rubare nulla e si gode, davanti al suo pubblico festante, il grande momento. Un successo nelle ultime due gare assicurerebbe matematicamente la prima piazza garantendo la semifinale tra le mura del Franco Ossola contro un’avversaria potenzialmente meno ostica.

Skorpions Varese - Dolphins Ancona 21-20 (0-3 7-3 7-6 7-8)

Roberto Rizza

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

SU