/ Politica

Politica | 22 giugno 2024, 14:04

Il saluto della sindaca uscente di Malnate ai cittadini: «L'emozione e la commozione sono le stesse della prima volta che indossai la fascia tricolore»

Irene Bellifemine si rivolge ai malnatesi a pochi giorni dalla fine del suo mandato da prima cittadina: «Il più prezioso ricordo che porterò nel mio bagaglio sono proprio le persone. Il mio grazie più autentico è per voi cittadini che costituite questa meravigliosa città che amo, in cui ho scelto di vivere sin da quando ero una giovane ragazza poco più che ventenne e dove poi con mio marito abbiamo deciso di mettere radici e costruire una famiglia»

Irene Bellifemine

Irene Bellifemine

Riceviamo e pubblichiamo il messaggio di saluto rivolto a tutti i cittadini dalla sindaca di Malnate Irene Bellifemine a pochi giorni dalla fine del suo mandato:

«Carissime e carissime malnatesi,

a pochi giorni dal termine del mio mandato da Sindaca di Malnate, il mio pensiero va a Voi cittadine e cittadini per ringraziarvi ancor prima che salutarvi.

Sembra ieri quando ho indossato per la prima volta la fascia tricolore e l’emozione e la commozione di allora sono le stesse di oggi, quelle stesse che fanno tremare le mie mani su questa tastiera; e ripenso a quante volte questa fascia mi ha permesso di rappresentarvi con orgoglio, sia nei momenti di gioia sia nei momenti difficili che insieme abbiamo dovuto affrontare.

Il mio grazie più sincero è per voi cittadine e cittadini malnatesi che mi siete stati sempre vicini e che mi avete accolta, spronata; mi avete chiesto consigli o aiuto, mi avete fatta sentire in famiglia anche tra le mura del palazzo comunale o per le vie della città.

Voglio ringraziare i tanti bambini e ragazzi che ho incontrato e conosciuto e che mi hanno sempre sollecitata con idee e proposte in modo genuino e sincero. Voglio ringraziare le tante persone che tutti i giorni incontravo nel mio tragitto quotidiano da un palazzo comunale all’altro e che sempre mi hanno aiutata con segnalazioni, promemoria o che non perdevano l’occasione per un abbraccio o per fare due chiacchiere. Voglio ringraziare le famiglie che ho incontrato, i professionisti o i negozianti a cui ho cercato sempre di dare il mio sostegno, per quanto potevo.

Ringrazio tutte le associazioni con cui ho collaborato e che considero l’anima pulsante della vita sociale e culturale di questa comunità. Ringrazio anche tutti i referenti degli enti pubblici con cui ho lavorato, dalla parrocchia, alla scuola, alla provincia, alla prefettura, alla Regione, gli enti gestori dei nostri servizi, con i quali vi è stata una proficua collaborazione.

In questi anni ho cercato di essere sempre disponibile con tutti, ho incontrato tante persone avendo un atteggiamento empatico, aperto e mai distante, la mia porta è stata sempre aperta e spesso i miei incontri si concludevano al bar davanti ad un caffè, cercando di accorciare le distanze tra l’amministrazione e i cittadini.

Il più prezioso ricordo che porterò nel mio bagaglio sono proprio le persone. Il mio grazie più autentico è per voi cittadini che costituite questa meravigliosa città che amo, in cui ho scelto di vivere sin da quando ero una giovane ragazza poco più che ventenne e dove poi con mio marito abbiamo deciso di mettere radici e costruire una famiglia. 

Il senso di responsabilità, la dedizione, la passione, lo spirito di servizio, l’avere a cuore il bene dei cittadini, l’interesse della città, sono stati i fari che hanno guidato il mio lavoro e il mio impegno. Un impegno che non si conclude, ma si arricchisce in nuove forme; io ci sono e ci sarò sempre, vigile e attenta, a favore dei malnatesi.

Sono stati anni difficili da gestire, ma insieme abbiamo superato tutte le difficoltà che si sono presentate, insieme alle opportunità che abbiamo saputo cogliere e che faranno di Malnate una città diversa. Sono infatti tante le azioni di cambiamento che abbiamo messo in atto e che verranno realizzate. Sono dispiaciuta di non poterle gestire direttamente ma farò in modo che si realizzino al meglio cercando di seguirle con particolare cura, nel nuovo ruolo che rivestirò.

Ringrazio i dipendenti, i collaboratori e il mio gruppo politico d’appartenenza “Malnate Sostenibile” che mi è stato sempre accanto in ogni momento ed ha lavorato con me alacremente per dare il miglior contributo che potessimo, per far crescere Malnate nonostante le mille difficoltà. Insieme abbiamo sbagliato, fatto cose buone, abbiamo lottato, non ci siamo mai arresi. 

Siamo stati vivi, come vogliamo che viva sia la nostra città e per questo continueremo ad esserlo! Noi siamo qui! Malnate significa per me famiglia, casa, amicizie, lavoro, volontariato, è dove tutto è iniziato e la porterò, Vi porterò, sempre nel cuore. 

Grazie e… buon futuro!

Con affetto e riconoscenza».

Maria Irene Bellifemine 

Sindaca 

Città di Malnate

Redazione


SPECIALE POLITICA
Vuoi rimanere informato sulle notizie di politica e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo POLITICA VARESENOI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP POLITICA VARESENOI sempre al numero 0039 340 4631748.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore