/ Politica

Politica | 19 giugno 2024, 14:09

La minoranza di Sesto Calende boccia senza appello la nuova giunta: «Si scioglie come neve al sole la natura civica dell'alleanza»

In una nota il centrodestra di "Siamo Sestesi" commenta duramente le nomine del nuovo sindaco Betta Giordani in vista del primo consiglio comunale di sabato: «Emerge la natura politica dettata dal noto "burattinaio" sinistro»

Mario Boatto candidato sindaco del centrodestra a Sesto Calende

Mario Boatto candidato sindaco del centrodestra a Sesto Calende

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del gruppo di minoranza di Sesto Calende "Siamo Sestesi" formato dai partiti di centrodestra che contestano duramente le nomine nella nuova giunta del neosindaco Betta Giordani (LEGGI QUI): 

«Alla vigilia del primo Consiglio Comunale previsto per sabato 22 giugno 2024 non si nasconde la preoccupazione per la nomina di Assessori dove le singole competenze sono lontane dagli incarichi assegnati. E’ anche chiaro come la Betta Giordani sia sotto scacco di una figura che, sin dall’inizio di questa campagna elettorale, ha tirato i fili di un preciso disegno politico.

La debacle, poi, dei pentastellati alle ultime Europee (l’altra componente politica di questa Lista che di civico ha ben poco) ha consentito a quest’ultimo di imporre figure. Non risparmiandosi neppure la supponenza di suggerirle vicine al proprio ambito familiare rievocando anche ‘fantasmi del passato’ (il proprio scambiando le istituzioni come se si fosse nel salotto di casa propria).

Fa sorridere (ma non troppo assistendo a ciò che sta succedendo alla Città) rievocare passaggi attribuiti a Giorgio Circosta in passati Consigli Comunali "Non so nemmeno leggere un bilancio" giustificando anche limitate competenze, lontane dalla propria professione, sapendolo ora con delega al bilancio ruolo chiave nella gestione di una amministrazione comunale.

Come le competenze di Leonardo Balzarini che, pur laureato in Scienze e Tecnologie per l’Ambiente, è stato anche assegnato ad un compito delicato come quello pianificatore di urbanista.

Esistono poi deleghe degne di parentopoli in un intreccio sentimentale tra presente e passato degno da copertina da settimanale di gossip da sfogliare comodamente seduto su una sdraio in spiaggia.

Riteniamo poi che il ruolo, dettato sino all’ossessione in campagna elettorale, che lega la Betta Giordani alla scuola (che poteva essere anche un valore aggiunto) le sia stato tolto sotto il segno di una logica spartizione che di civico ha ben poco.

Sui banchi del Consiglio Comunale della città di Sesto Calende rappresenteremo, ancor prima dei valori di una alleanza di centrodestra, ampia parte (nei fatti l’altra metà) degli elettori sestesi». 

C.S.


SPECIALE POLITICA
Vuoi rimanere informato sulle notizie di politica e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo POLITICA VARESENOI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP POLITICA VARESENOI sempre al numero 0039 340 4631748.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore