Politica - 18 giugno 2024, 16:46

Ddl Giustizia, Pellicini: «Settimana prossima in aula norme di civiltà»

La nota del deputato di Fratelli d’Italia e componente della commissione Giustizia, che nelle scorse ora ha terminato la “maratona” necessaria per votare i novanta emendamenti presentati dalle opposizioni al disegno di legge Nordio

Ddl Giustizia, Pellicini: «Settimana prossima in aula norme di civiltà»

«Questa notte abbiamo lavorato in commissione Giustizia fino alle 4:30 del mattino, con una maratona di 11 ore, iniziata lunedì pomeriggio. Siamo riusciti però a votare tutti i 90 emendamenti presentati dalle opposizioni al disegno di legge Nordio, che potrà così approdare all’aula della Camera la prossima settimana».

Lo dichiara Andrea Pellicini, deputato di Fratelli d’Italia e componente della commissione Giustizia alla Camera.

«A brevissimo – prosegue – avranno forza di legge alcune novità legislative assolutamente importanti in tema di giustizia come, per esempio, il principio per il quale l’adozione della misura cautelare della detenzione in carcere dovrà essere preceduta dall’interrogatorio di garanzia dell’indagato. Ancora oggi, prima si arresta una persona e poi le si dà la possibilità, nei giorni successivi, di potersi difendere rispetto ai fatti che le sono contestati. Nel frattempo, questa persona viene rinchiusa in carcere, con un trauma che può devastare una vita. Ovviamente la regola introdotta ha delle eccezioni, nei casi di reati gravissimi, di pericolo di fuga e di inquinamento delle prove. Il disegno di legge Nordio introduce anche limitazioni alla possibilità di pubblicazione delle intercettazioni con l’obiettivo di far cessare casi eclatanti di demolizione dell’onore delle persone, nonché altre disposizioni di assoluto interesse come la specificazione che nell’avviso di garanzia non deve essere indicato soltanto l’articolo di legge violato, ma anche la descrizione sommaria del fatto contestato. Con i tempi dovuti si affronterà la riforma costituzionale della separazione delle carriere, nel doveroso confronto con la magistratura e con tutti i soggetti interessati, ma già questo provvedimento rappresenta un salto di qualità del tema Giustizia, introducendo norme che si rifanno a principi di civiltà».

Redazione


SPECIALE POLITICA
Vuoi rimanere informato sulle notizie di politica e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo POLITICA VARESENOI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP POLITICA VARESENOI sempre al numero 0039 340 4631748.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
SU