/ Politica

Politica | 19 giugno 2024, 10:40

Autonomia, Gadda (Iv): «Calderoli ammette bluff a suoi elettori del Nord»

«La Lega dovrebbe avere l’onestà di riconoscere che con questa riforma sta tradendo pure la sua battaglia storica, patetico continuare a ingannare i suoi elettori usando questo vessillo ad ogni campagna elettorale». Così la vice-presidente del gruppo di Italia Viva alla Camera nel corso della discussione sulla riforma dell’autonomia differenziata

Autonomia, Gadda (Iv): «Calderoli ammette bluff a suoi elettori del Nord»

“La Lega dovrebbe avere l’onestà di riconoscere che con questa riforma sta tradendo pure la sua battaglia storica, patetico continuare a ingannare i suoi elettori del Nord usando questo vessillo ad ogni campagna elettorale”. Lo ha detto Maria Chiara Gadda, vice-presidente del gruppo di Italia Viva alla Camera nel corso della discussione sulla riforma dell’autonomia differenziata.

“L’autonomia è giustamente condizionata al raggiungimento di livelli essenziali di prestazione omogenei sul territorio nazionale. Parliamo di sanità, trasporto pubblico, insomma della vita quotidiana dei cittadini.

Il ministro Calderoli, da un lato, ha ammesso oggi in aula che non c’è la minima contezza da parte del governo rispetto ai costi che questo provvedimento comporterà, a partire dalla quantificazione dei Lep. Ed è già grave di per sé, visto che sarebbe il momento di capire come riorganizzare il sistema per garantire - al sud così come al nord - servizi dignitosi ai cittadini a partire da quelli più fragili e in condizione di povertà.

Dall’altro, lo stesso ministro Calderoli ha di fatto confessato che gli slogan utilizzati in questi anni dal suo partito per raccogliere consenso nel Nord sono una pura illusione: il federalismo, fatto in questo modo, è una scatola vuota e non verrà per fortuna mai attuato. Svelato finalmente il velo dell’ipocrisia della Lega”, ha concluso.

Redazione


SPECIALE POLITICA
Vuoi rimanere informato sulle notizie di politica e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo POLITICA VARESENOI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP POLITICA VARESENOI sempre al numero 0039 340 4631748.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore