/ Storie

Storie | 09 giugno 2024, 00:01

Il punk rock degli Allen Paradise: una musica del passato che guarda al futuro

«Una musica per nostalgici a cui mancano i cantautori»: così Alessandro Furlanetto, cantante della band di Gallarate, definisce la loro proposta. Brani pieni di energia e che vogliono ritrovare un'identità perduta

Gli Allen Paradise

Gli Allen Paradise

In Tre uomini e una gamba, i celebri comici Aldo, Giovanni e Giacomo gestiscono l'altrettanto celebre negozio Il paradiso della brugola. O, Allen Paradise, per dirla in inglese.

Proprio questo, infatti, è il nome che non tre, ma cinque ragazzi hanno scelto per la loro band. Alessandro "Furia" Furlanetto al microfono, Alessandro "il Puma" Rovelli e Riccardo "lo Zio" Contini alla chitarra, Mattia "Bastoncino" Brozzi al basso ed Edoardo "Grinta" Tonetti alla batteria suonano insieme dal 2023, ognuno con il proprio soprannome e la propria storia

«Io già suonavo in altre band - racconta "Furia" - mi ha contattato Alessandro Rovelli perché aveva bisogno di un cantante, siamo amici fin dall'infanzia. Da quel momento, abbiamo iniziato il nostro progetto. All'inizio, suonavamo solo cover di canzoni pop/punk rock, poi abbiamo conosciuto Edoardo e, con una nuova formazione, abbiamo iniziato a produrre nostri inediti».

Dopo un'assenza di 6 mesi del cantante per motivi di studio, la band si è ritrovata: «Abbiamo cominciato a registrare i nostri brani e da allora pubblichiamo un pezzo al mese. Ci siamo ispirati a band come i Green Day, i Blink 182, che propongono pezzi molto orecchiabili e semplici. Ora stiamo evolvendo, ci stiamo avvicinando anche ai cantautori italiani, con suoni ispirati ai Verdena, simili al brit rock, ovvero il punk inglese e irlandese. Abbiamo scelto questo genere perché l'abbiamo sempre ascoltato, oltre al fatto che questo è un tipo di musica che sta andando molto soprattutto in Inghilterra e Irlanda, dove la musica rock ha sempre fatto da padrona. Noi vorremmo riportare questa musica qui da noi, ci piace perché è molto energica, ci divertiamo tantissimo quando suoniamo!».

Soprattutto, la vera energia degli Allen Paradise arriva dalla loro amicizia: «Siamo un gruppo al di fuori della band, abbiamo tra i 23 e i 28 anni, viviamo ogni momento insieme, usciamo insieme, siamo un gruppo unito e questo fa tanto anche a livello di musica. Ci inventiamo anche tanti outift particolari».

«Al momento, abbiamo pubblicato cinque pezzi di cui uno in inglese e stiamo registrandone uno, Cane, che faremo uscire a fine giugno, molto ispirato a cantautorato italiano, in particolare a De Andrè, in cui parliamo dello stato di vita dei senza tetto. Il nostro pubblico, l'ascoltatore medio delle nostre canzoni è il ragazzo dai 20 anni in su che si è un po' stancato della musica sempre uguale, la musica di oggi ha perso identità e valori che fino a tempo fa, invece, emergevano bene. Noi ci rivolgiamo ai nostalgici, a tutti coloro a cui piace ascoltare le grandi band e cantautori e che vogliono tornare ad ascoltare la musica dal vivo», ha concluso il cantante, con l'invito ad andare al loro prossimo concerto, a luglio a Gallarate.

Intanto, se siete curiosi di scoprire di più sugli Allen Paradise, ecco i loro canali Instagram e TikTok, oltre a Spotify, YouTube e Apple Music

Giulia Nicora

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore