/ Hockey

Hockey | 08 giugno 2024, 22:00

FOTO. Cuore e pubblico non bastano: Crazy Bees ko ai rigori nelle loro final four. Ma vince Varese

Una partita "maledetta" all'Acinque Ice Arena: i padroni di casa eliminati ai tiri di rigore dai Gladiators Aosta che domani si giocano la finale per il titolo contro Bergamo. Il top: il cartello della figlia di capitan Tonetto per il papà. Il flop: un gruppetto di tifosi, a quanto pare di Bergamo. che incita gli aostani e intona cori di insulti a Varese. Ci aspettiamo scuse immediate

(Foto Michele Del Re)

(Foto Michele Del Re)

Una grande partenza, la rimonta subita, la resistenza nel secondo periodo, la zampata del 3-2 nel terzo e, qui, il primo momento decisivo con il gol del pari incassato nel giro di 11 secondi quando tutto sembrava in discesa (il secondo attimo verità sarebbe arrivato nell'overtime, dopo che uno scatenato Teruggia, il migliore, aveva conquistato una superiorità per i suoi, capaci di assediare e soltanto sfiorare il gol-vittoria). Lasciamo stare i rigori, una lotteria (2-1 per gli ospiti) che ha spedito nella finale di domani del campionato Libertas i Gladiators Aosta - forse più quadrati, fisici, cinici e abituati a un livello superiore nei momenti verità: peccato per un gruppetto di giovani tifosi in piedi sopra la tribuna laterale, a quanto pare di Bergamo, che ha giustamente incitato gli ospiti, intonando però cori di insulti a Varese e al Varese: ci aspettiamo le scuse, e anche in fretta - ai Crazy Bees è mancato davvero poco per coronare un piccolo grande sogno.

Pazienza: gli applausi finali restano, così come l'ambiente giusto, che conosciamo. Pubblico numeroso, semplice, bello: saranno state almeno 600 persone. Presenti tante famiglie, tanti Mastini - dal presidente Bino al ds Malfatti e a Michael Mazzacane, Seba Allevato, Edo Raimondi («Pensavo di vedere tanta gente, ma così...») oltre a Max Mordenti, chi se no?, sulla panchina dei Crazy, e Maurizio Fiori, come sempre uomo ovunque. La fame di Varese per l'hockey è davvero insaziabile

Mvp di giornata, oltre a Lorenzo Broggi, un cartello bellissimo - "Forza Papà #55" - per Stefano Tonetto, capitano dei Crazy e autore di una partita davvero magnifica, alzato dalla figlia. In quelle parole c'è tutto l'amore di una famiglia. Quella di Tonetto. Quella dell'hockey varesino.

Overtime pre-rigori caratterizzato da una superiorità numerica Crazy conquistata da Teruggia abbattuto in azione solitaria, ma il lungo assedio varesino non produceva gol. Il terzo tempo, invece, era partito con il fulmine di capitan Toletto che, rubando un disco sulla blu e in inferiorità numerica, scappava a segnare il 3-2, ma dopo pochi secondi Lombardo metteva dentro il nuovo pareggio dell'Aosta nella confusione davanti alla gabbia. Crazy poi chiusi spesso a soffrire in inferiorità.

Secondo tempo dominato dall'equilibrio, con poche occasioni: quella più clamorosa era stata dell'Aosta che in superiorità chiudeva i Crazy davanti a Villani, grande in un'occasione con una parata "alla Perla". Sospinti dal pubblico, gli uomini di Suominen resistevano.

Crazy Bees subito avanti nel primo tempo grazie a Gottardello con la legnata poco oltre la blu dell'1-0 dopo un minuto in un primo tempo in cui i padroni di casa partono fortissimo e costruiscono almeno altre tre occasioni, ma Lombardo, sempre lui. pareggia con un'azione personale e disco nell'angolino alto prima che Sozzi ribalti tutto davanti alla gabbia (1-2) su un puck vagante con un tiro rasoghiaccio. Orgoglio Crazy, che centrano il 2-2 su una grande azione di classe in velocità partita dalla blu di Consoli.

Resta la vittoria, che ci sta, dei Gladiators, quei cori - da chiunque siano partiti - che invece non ci stanno e gli applausi finali della gente: Varese è hockey, ora e sempre.

Crazy Bees Varese-Gladiators Aosta 3-4 ai tiri di rigore (2-2, 0-0, 1-1, 0-0)
Reti: 1'08" Gottardello (Pirro) 1-0, 5'03" Lombardo 1-1, 6'19" Sozzi 1-2, 11'39" Consoli 2-2; 31'30" Toletto 3-2, 31'41" Lombardo 3-3
Crazy Bees: Villani (Trombetti, Angei); Localzo, Cesarini, Barban, Colangelo, Macciacchini, Toniolo, Mascioni T.; Calcaterra, Consoli, Teruggia, Gottardello, Giacomelli, Mascioni N., Tonetto, Pirro, Garbuio, Suominen, Broggi. Coach: Suominen.
Gladiators: Doriguzzi (); Blanc, Tirone, Agazzini, Charles; Cicchetti, Brunelli, Joly, Lattanzi, Olivo, Lombardo, De Luca, Pasternack, Sozzi. Coach: Lombardo.
Note - Penalità Va 10', Ao 10'
Sequenza dei tigori: Consoli (V) parato, Lattanzi (A) parato, Teruggia (V) gol, Cicchetti (A) gol, Mascioni T. (V) parato, Lombardo (A) gol, Broggi (V) parato, 55 (A), De Luca (V) parato, Suominen (V) parato

Final four CNHL

Sabato
Categoria A: Real Torino-Bergamo 1-2, Varese Crazy Bees-Aosta Gladiators 3-4
Categoria B: Diavoli Rossoneri-Proxai Team 7-1, Torino Bulls-Snowdevils 5-0

Domenica
Ore 9.15: finale 3/4 posto cat. B Realdevils-Proxai Team 
Ore 11.30: finale 3/4 posto cat. A Crazy Bees-Real Torino
Ore 14.15: finale 1/2 posto cat. B. Diavoli Rossoneri-Torino Bulls
Ore 17: finale 1/2 posto cat. A Gladiators Aosta-Bergamo
Ore 18.45: cerimonia di premiazione.

L'evento è aperto a tutti con ingresso gratuito. È possibile seguire la diretta di tutte le partite sul canale YouTube dei Crazy Bees.

Andrea Confalonieri


Vuoi rimanere informato sui Mastini Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo MASTINI VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP MASTINI VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore