/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 17 maggio 2024, 16:31

Grave infortunio in azienda tessile di Busto. Per il sindacato «la misura è colma»

Un operaio è stato investito da un liquido ad alta temperatura, riportando gravi ustioni. «Rilanciamo l'appello per un concreto investimento sulla sicurezza»

Grave infortunio in azienda tessile di Busto. Per il sindacato «la misura è colma»

«Abbiamo purtroppo appreso solo qualche giorno addietro di un grave incidente sul lavoro verificatosi presso l’azienda Mario Cavelli Srl di Busto Arsizio; durante il proprio turno di lavoro un lavoratore è stato investito da liquido ad alta temperatura fuoriuscito dal macchinario su cui stava operando riportando gravi ustioni su buona parte del corpo e per cui si è reso necessario il ricovero presso il Centro Grandi Ustionati di Milano – Niguarda». Così la nota firmata da Filctem (Federazione Italiana Lavoratori Chimica Tessile Energia Manifatture) Cgil Varese e Dipartimento Ambiente Salute Sicurezza Cgil Varese che ricostruisce l'accaduto.

«È l’ennesima tragica conferma dell’estensione di un un fenomeno che oramai da troppi anni colpisce inesorabilmente e trasversalmente lavoratrici e lavoratori di tutti i settori produttivi e che registra purtroppo a livello nazionale, soprattutto negli ultimi anni, una preoccupante recrudescenza. La misura è colma.

Come già avvenuto soltanto pochi mesi fa in occasione di un precedente ed analogo episodio avvenuto sempre in provincia di Varese, ribadiamo convintamente che solo un’adeguata formazione, la presenza e la conoscenza di corrette procedure, unita ad un sensibile e mirato incremento dei controlli attraverso il potenziamento degli Organismi di Vigilanza, può risultare determinante per garantire quanto più possibile la prevenzione e la sicurezza nei luoghi di lavoro.

Filctem CGIL Varese ed il Dipartimento Ambiente, Salute e Sicurezza della CGIL Varese, da sempre sensibili ed impegnati sul tema, lanciano a tutti, istituzioni e associazioni datoriali, l’ennesimo appello per un concreto investimento sulla sicurezza, un serio contrasto al fenomeno, anche attraverso il non più rinviabile potenziamento delle strutture preposte alla prevenzione sul territorio, affinché si attivino tutti i percorsi necessari per un controllo esteso e capillare dei luoghi di lavoro.

Per questo, in solidarietà al lavoratore infortunato a cui vanno ovviamente i nostri più sinceri auguri di pronta guarigione, promuoveremo a brevissimo un’iniziativa sul territorio finalizzata a sensibilizzare l’opinione pubblica rispetto al fenomeno».

c. s.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore