/ Varese

Varese | 15 maggio 2024, 19:47

VIDEO. Il varesino dell'anno per il Lions Prealpi è Antonio Belloni

Al direttore generale di Louis Vuitton è andato il Lumen Claro 2024, riconoscimento che premia i cittadini che si sono distinti nel campo delle professioni, delle arti e dell'economia

Antonio Belloni, secondo da destra, premiato in Salone Estense dal Lions Club Varese Prealpi con il Lumen Claro

Antonio Belloni, secondo da destra, premiato in Salone Estense dal Lions Club Varese Prealpi con il Lumen Claro

Il Lumen Claro 2024 è andato ad Antonio Belloni. Il nome del direttore generale di LVMH Moët Hennessy Louis Vuitton SE entra nell'albo d'oro del riconoscimento che dal 1989 il Lions Club Varese Prealpi assegna alla personalità varesina che ha dato lustro al nostro territorio, distinguendosi nel campo delle professioni, delle arti e dell'economia. 

Belloni succede a Donatello Sciuto, rettrice del Politecnico di Milano, e a un lungo elenco che comprende tra gli altri l'economista Alfredo Ambrosetti, il letterato Dante Isella, lo scultore Marcello Morandini e il regista Giacomo Campiotti. La premiazione è avvenuta questo pomeriggio a Palazzo Estense alla presenza, tra gli altri, di alcuni ex premiati come lo stesso Ambrosetti, e del sindaco della Città Giardino: «Il fattore Varese rappresenta sempre un valore aggiunto per i grandi uomini che il Lumen Claro» ha detto Davide Galimberti.

Dopo aver ricevuto la targa Belloni ha raccontato agli invitati presenti alcune tappe fondamentali della sua vita e della sua carriera, durante la quale ha militato anche in Procter & Gamble. 

Ecco i video con le parole del premiato e la sua biografia letta da Luigi Mentasti




Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore