/ Cultura

Cultura | 15 maggio 2024, 17:18

Ultimo weekend per Insight Foto Festival

Fino al 19 maggio l'evento dedicato alla fotografia contemporanea, giunto alla sua quarta edizione

(credit foto Noemi Pagani)

(credit foto Noemi Pagani)

Dopo il successo di pubblico del primo weekend, continua a Varese fino al 19 maggio INSIGHT Foto Festival, evento dedicato alla fotografia contemporanea, giunto alla sua quarta edizione.

Dall'11 al 19 maggio il festival porta a Varese vernissage, mostre, incontri, installazioni e performance artistiche, offrendo al pubblico l'occasione di incontrare gli autori e le autrici all’interno delle loro mostre.

È “Urgente” il tema del festival che unisce 17 mostre di fotografia contemporanea, 22 artisti, oltre 60 studenti e tantissime iniziative Out. Un tema che si presta a esplorare artisticamente argomenti legati a ruoli sociali e culturali, diritti inviolabili dell’uomo, qualità del vivere e dell’abitare, ambiente ed ecologia, frontiere del progresso tecnologico.

La manifestazione, ideata e organizzata da APS Gattabuia, a cura di Chiara Del Sordo, Daniela Domestici e Deborah Caivano, è un evento in partenariato con il Comune di Varese, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura, l’Assessorato allo Sviluppo delle Attività Produttive del Comune di Varese e con l’Associazione Commercianti.

Il festival è reso possibile anche grazie al contributo di Fondazione Comunitaria del Varesotto che supporta progetti di natura sociale e culturale volti alla coesione della comunità locale.

GLI EVENTI IN PROGRAMMA WEEKEND 18-19 MAGGIO

Per il secondo week-end il festival animerà Varese con incontri, installazioni e presentazioni.

Sabato 18 maggio alle 16.00 al Parco Mirabello la performance Separazioni di Beatrice Orsini precede l'incontro con Scighera Studio e Carlotta Stracchi Villa che raccontano presso il Porticato di Palazzo Estense il progetto Frammenti Urbani. Alle 17.00 sarà la volta del collettivo IQB di Lucy Plato Clark, Mercedes Jelinek e Jon Verney, che in Sala Veratti presentano il progetto Submerge.

Chiude la giornata, alle ore 18.00 in sala Veratti, il talk URGENTE: TRASPARENZA, sul tema dell'intelligenza artificiale generativa tra paure e opportunità. Intervengono: Enzo Laforgia, Assessore alla Cultura del Comune di  Varese; Gabriele Petino, giornalista, consulente informatico e formatore; Andrea Candela, professore in storia della scienza e delle tecniche all' Università degli Studi dell'Insubria; Max Furia, Marketing Manager, esperto di comunicazione digitale, formazione e strategie per le aziende.

LE MOSTRE

Le sale espositive sono tematiche, ognuna riflette una specifica declinazione del concetto di URGENTE: Intelligenza Artificiale e progresso tecnologico; identità, comunità e diritti civili; ambiente e relazione tra uomo e natura; qualità dell’abitare; urgenze degli adolescenti. Ogni argomento indaga le potenzialità dello strumento fotografico a favore del welfare culturale e per il cambiamento personale e sociale. La parola chiave, anche in questa edizione, è "dialogo" tra strumenti artistici diversi, tra passato e futuro, tra fotografia e post fotografia.

VILLA MIRABELLO ospita la mostra personale di Sara Palmieri con il progetto fotografico Natural Phenomena in cui mette in discussione le gerarchie tra uomo e natura, discute i rapporti di potere e la manipolazione delle risorse, cercando di portare alla luce e analizzare i livelli non visibili della complessa relazione tra fenomeni naturali e fenomeni generati dall’intervento umano.

La prima mostra open air di INSIGHT, visibile al PARCO MIRABELLO, espone le opere di Olena Morozova (Granny), Chiara Paderi (Love me) e Ilaria Sagarìa (Crisalidi) con progetti fotografici che raccontano la possibilità di accogliere la fragilità umana. Attraverso le immagini si ripercorrono momenti delicati della vita, che spesso la società ci induce a nascondere e che urge invece abbracciare con gentilezza e rispetto.

SALA VERATTI ospita i progetti fotografici di Dàvid Biró (Captcha), Mattia Ciaf (Someone who knows me better than my mother), IQB (Submerge), Vaste Programme (Gänzlich Unerreichbar). I lavori ospitati in questa sala pongono l’attenzione su alcuni possibili interrogativi che l’I.A. ci presenta, per esempio attraverso riflessioni sugli algoritmi che anticipano i nostri desideri o sui Captcha che si premurano di accertarsi della nostra umanità. L’obiettivo che li accomuna è porre nuove domande sul processo di generazione e trasformazione delle immagini e sugli effetti sociali e politici dell’evoluzione tecnologica.

In SALA NICOLINI è visibile l'esposizione collettiva Mirabil-I.A. Questa mostra, ideata e realizzata dagli studenti delle classi 3C, 3D, 4C e 4D dell’indirizzo Servizi Culturali e dello Spettacolo dell’Istituto Einaudi di Varese, è un viaggio attraverso le molteplici personali “stanze delle necessità” degli studenti, dove ogni artista rivela, attraverso la propria finestra creativa, non solo le proprie urgenze espressive, ma anche una risposta alle sfide e alle domande poste dal mondo contemporaneo.

Ai Magazzini TuMiTurbi in mostra Ludovica Bastianini (The Cruelty of Grace), Elia Brignoli (Equilibrio Instabile), Francesca Macis (La pelle che vesto) e Red Rubber Road (Garden of Just Enough). L’urgenza narrata dai lavori esposti in questa sala è creare nuovi spazi di libertà e uscire dai ruoli socialmente imposti, è lo stimolo per agire e determinare un nuovo senso di sé e del mondo. Urgente è anche ricostruire una nuova identità individuale e sociale, ripensare al nostro modo di essere comunitario, dare voce all’espressione di libertà.

Al Cinema Teatro Nuovo Filmstudio90 acqua e fuoco dialogano nel foyer per raccontare la fragile relazione tra uomo e natura, dalla quale entrambi escono sopraffatti e alla ricerca di un equilibrio apparentemente sempre più difficile da raggiungere. I lavori di Alessandra Gatto (Red Line) ed Elena Zanfanti (Fango) affrontano da una diversa prospettiva le conseguenze della prevaricazione dell’uomo sulla natura, in collaborazione e a dialogo con la rassegna cinematografica “di Terra e di Cielo”, organizzata da Filmstudio90.

Al Porticato di Palazzo Estense in mostra Frammenti urbani a cura di Scighera Studio, progetto che nasce dalla volontà di esplorare le molteplici dimensioni dell’abitare la città. Attraverso la lente della fotografia documentaristica di Carlotta Stracchi Villa e Lisa Martini, il progetto si propone di analizzare la vita quotidiana e l’essenza di Varese, offrendo uno sguardo autentico sulla città, coinvolgendo attivamente la comunità locale e i commercianti del centro storico.

Affissioni diffuse in via XXV aprile a Varese con il progetto fotografico Cassandra realizzato dagli allievi di terza del corso per Operatore Grafico Ipermediale di Enaip Varese. Attraverso rielaborazioni artistiche di collage fotografici, gli studenti e le studentesse danno voce alle tematiche urgenti che affliggono il nostro mondo. Ogni creazione va oltre la mera immagine; è un’affermazione visiva incisiva, un richiamo alla coscienza, un atto di sfida al nostro status quo

VISIONI URGENTI

Come di consueto, INSIGHT Foto Festival ha dedicato particolare attenzione al coinvolgimento dei cittadini. L'iniziativa "Visioni Urgenti" - in collaborazione con l’Assessorato allo Sviluppo delle Attività Produttive e Il Distretto del Commercio -, nasce come progetto pilota, un osservatorio dei bisogni e delle necessità della comunità. Le immagini raccolte attraverso una call to action promossa a ottobre 2023, sono esposte nelle vetrine e all’interno delle attività commerciali storiche della città di Varese. La mappa dei circa venti negozi aderenti all’iniziativa è online sul sito www.insightfotofest.it/visioni-urgenti/

INSIGHT - OUT

Numerose altre mostre promosse e organizzate da associazioni culturali cittadine e ospitate nei propri spazi arricchiscono il Festival con una serie di iniziative fotografiche indipendenti.

Al Gran Cinema Vittoria in mostra Innatural, a cura di Sara Gorlini, Giovanni Dal Cin e Daniela Radice, in collaborazione con Kyklos. L’esposizione riflette sull’urgenza di trasformare il rapporto con la natura e affrontare insieme le crisi del clima, della biodiversità e dell’inquinamento per garantire un futuro sostenibile.

Al Circolobizzozero numerose le iniziative da non perdere: Urgenza Creati.va, a cura del collettivo Creati.va; le cinque mostre di F.I.A.F provinciale, Urgenze, a cura di Foto Cine Club Varese, l’esposizione collettiva Deformare la realtà del Circolo Fotografico Bustese, Stazioni non presidiate della provincia di Varese a cura de Il Sestante, il progetto Valle Olona - di acqua, terra, ferro e sogni a cura del Gruppo Fotografico Agorà Saronno, Emergenza = Urgenza a cura de La Focale di Buguggiate.

VISITA IL FESTIVAL GRATUITAMENTE.

L’accesso a tutte le sale espositive e la partecipazione a tutte le iniziative INSIGHT sono GRATUITI.

ORARI MOSTRE – Le mostre sono aperte sabato/domenica 11/12 e 18/19 maggio dalle 10.00 alle 19.00. A eccezione della mostra collettiva ospitata a Villa Mirabello, Sala Lucernario, che resterà aperta dall’11 al 19 maggio 2024 nei seguenti orari: 9.30/12.30 e 14/18 dal martedì alla domenica.

c. s.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore