/ Economia

Economia | 23 aprile 2024, 07:00

Perché ottenere una certificazione linguistica riconosciuta dal MIUR?

Le certificazioni linguistiche riconosciute dal MIUR sono documenti che attestano il grado di competenza e abilità in una lingua straniera.

Perché ottenere una certificazione linguistica riconosciuta dal MIUR?

Le certificazioni linguistiche riconosciute dal MIUR sono documenti che attestano il grado di competenza e abilità in una lingua straniera. Seguono lo standard di valutazione noto come QCER, acronimo di Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue, e vengono rilasciate da enti certificatori accreditati. Si possono ottenere dopo aver superato un test di ingresso, necessario a misurare il livello di partenza e la preparazione più adeguata al candidato.

Preferire le certificazioni linguistiche riconosciute dal MIUR consente di trarre vantaggio dalle garanzie insite in questo genere di titoli. Trattandosi di una certificazione ufficialmente riconosciuta, essa permette di partecipare a bandi di concorso e selezione in molteplici campi lavorativi.

Inoltre sono strutturate in modo da garantire il livello più adeguato di preparazione in base alle finalità di inserimento del candidato. Dando per assodata la loro alta spendibilità sul mercato del lavoro, vediamo ora su quali lingue concentrare l’attenzione per dare una svolta alla carriera.

Le lingue fondamentali: inglese, francese e…?

Nell’attuale mercato lavorativo non vi è dubbio sull'importanza di padroneggiare lingue diverse da quella madre. Tra queste, l'inglese occupa sicuramente una posizione di rilievo come lingua franca del business e delle comunicazioni internazionali. Con oltre un miliardo di parlanti non madrelingua e una diffusione diffusa in settori come la tecnologia, il commercio e il turismo, l'inglese è il pass di accesso al mercato globale di opportunità lavorative.

Anche il francese e lo spagnolo giocano un ruolo centrale per trovare lavoro: il francese, parlato in oltre 29 paesi e organizzazioni internazionali, è essenziale per coloro che desiderano intraprendere carriere nelle relazioni internazionali, nella diplomazia e nell'industria del lusso.

Al contempo, lo spagnolo è ampiamente utilizzato nelle Americhe e in molte regioni dell'Europa e offre numerose opportunità in settori come il commercio internazionale, il turismo e i servizi finanziari. Oltre a queste lingue, come vedremo, ce ne sono altre che riservano ottime possibilità di impiego in settori professionali specifici.  

Che lingua si parla sul mercato globale del lavoro?

Al di là delle lingue più note, come l'inglese e lo spagnolo, esistono idiomi che risultano essere parecchio ricercati. Questo significa che anche altre lingue oltre alle principali offrono opportunità professionali rilevanti, specialmente in settori specifici e in mercati globali in cui certi Paesi sono leader indiscussi.

Il tedesco è un esempio lampante di ciò, con la sua stretta associazione all'industria automobilistica di qualità e all'ingegneria avanzata. Lo stesso discorso vale per il giapponese, una lingua essenziale per coloro che desiderano entrare nell'industria tecnologica e dell'innovazione. Il Giappone, infatti, è rinomato per il forte sviluppo nell’elettronica di consumo, nell'automazione industriale e nella robotica: ambiti nei quali ci sono infinite opportunità d’impiego.

Allo stesso modo, il coreano è diventato sempre più importante nel contesto globale, soprattutto nell'industria dell'intrattenimento e della tecnologia. La Corea del Sud, infatti, è nota per la sua storica produzione di contenuti digitali, videogiochi e dispositivi elettronici. Conoscere il coreano, dunque, può aprire le porte a opportunità di lavoro presso aziende di fama globale, così come negli ambienti del cinema e della musica K-pop.

Richy Garino

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore