Territorio - 26 marzo 2024, 15:35

Il Comune di Besozzo mette "in rete" scuole dell'infanzia e asili paritari del paese

Mercoledì mattina in municipio verrà siglata la nuova convenzione con gli istituti paritari e il protocollo di intesa che coinvolge anche i nidi. Il sindaco: «L'obiettivo è implementare un sistema di offerta di qualità a livello locale nell'ambito dei servizi dagli zero ai sei anni»

Il Comune di Besozzo mette "in rete" scuole dell'infanzia e asili paritari del paese

L’amministrazione comunale di Besozzo, nell’ambito delle proprie Linee programmatiche del mandato 2022-2027, ha promosso l’impostazione di un lavoro con le realtà del territorio operanti nell’ambito dell’infanzia (0-6 anni) finalizzato ad individuare gli strumenti e le modalità più opportuni per la realizzazione di una concreta collaborazione tra i diversi soggetti.

Il Sistema Integrato di educazione e di istruzione dalla nascita fino a sei anni, istituito con il D. Lgs. 65/2017, è costituito dai servizi educativi per l’infanzia, articolati in nidi e micronidi, sezioni Primavera, servizi integrativi quali spazi gioco per bambini e famiglie e servizi educativi in contesto domiciliare, e dalle scuole dell’Infanzia statali e paritarie.

Con la Legge Regionale n.19 del 06.08.2007 alle Scuole dell’Infanzia non statali, non comunali e senza fini di lucro, è stata riconosciuta una funzione sociale, con la conseguente possibilità per i Comuni di sostenerne l’attività mediante interventi finanziari finalizzati a contenere le rette a carico delle famiglie.

«Il Comune di Besozzo - si legge in una nota dell'amministrazione comunale - nell’ottica di cogliere i bisogni della comunità locale e valorizzare in ottica di sussidiarietà il ruolo dei soggetti che offrono servizi educativi, ha promosso negli anni un dialogo di integrazione e collaborazione con le strutture educative private e paritarie del territorio che si occupano della fascia di popolazione compresa tra 0 e 6 anni.

Ad esito di questo percorso si è pervenuti alla stesura ed approvazione di una nuova convenzione con le Scuole dell’Infanzia private paritarie e la sottoscrizione di un protocollo di intesa che coinvolge anche i servizi asili nido.

La convenzione, aggiornata rispetto a strumenti già esistenti, risponde all’esigenza condivisa dell’Amministrazione Comunale e delle Scuole dell’Infanzia private paritarie del territorio di adeguare gli strumenti di regolamentazione e disciplina dei rapporti fra le parti in ragione del D.Lgs. 65/2017.

Il Protocollo d’Intesa rappresenta invece un elemento di novità per la comunità locale: di durata triennale, nasce dalla necessità di pervenire alla strutturazione di un coordinamento pedagogico locale, quale strumento di collaborazione tra il Comune e gli Enti Gestori dei Servizi 0-6 anni per implementare un sistema di offerta di qualità a livello locale meglio dettagliare o diversi aspetti del rapporto nell’ottica di allineare l’intervento comunale alle effettive esigenze dell’educazione dell’infanzia».

Il giorno mercoledì 27 marzo alle ore 11.30 presso il palazzo comunale si terrà un incontro tra l’amministrazione comunale, nelle figure del sindaco Gianluca Coghetto e dell’assessore ai Servizi Sociali ed Educativi Riccardo del Torchio, e gli Enti Gestori dei servizi di educazione ed istruzione 0-6 del territorio comunale (Scuola dell’Infanzia “Vasconi”, Fondazione Casa Sacro Cuore – ETS, Scuola Materna “Pietro Del Torchio”, Fondazione Scuola dell’Infanzia “Quaglia” e Asilo Nido d’Infanzia “Primi Spassi”) per la sottoscrizione della nuova Convenzione e del Protocollo 0-6.

C.S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU