/ Politica

Politica | 26 marzo 2024, 18:49

Fratelli d’Italia sostiene RilanciAMOlgiate: «Volpi candidato migliore per noi»

«La consolidata esperienza politica e amministrativa, locale e sovracomunale, e la capacità che ha già dimostrato da sindaco, lo collocano al vertice per affrontare le sfide e guidare positivamente la comunità nei prossimi anni», afferma il presidente del circolo olgiatese Maurizio Pacchioni

Fratelli d’Italia sostiene RilanciAMOlgiate: «Volpi candidato migliore per noi»

Che li lista RilanciAMOlgiate avesse anche alle spalle l’appoggio dei partiti di centrodestra è stato chiaro sin dall’inizio; non solo le dichiarazioni degli stessi rappresentanti della formazione lo hanno fatto intuire, ma anche la scelta di candidare Giorgio Volpi, che di quel mondo politico in passato è sempre stato rappresentante, era un fortissimo indizio.

Con le parole di oggi del presidente del circolo di Fratelli d’Italia Maurizio Pacchioni, già assessore di due delle giunte Volpi, arrivano le prime conferme ufficiali: «Come rappresentante di quello che è il primo partito a livello nazionale – spiega Pacchioni - appoggio la candidatura a primo cittadino dell’amico architetto Giorgio Volpi, ritenendolo per stima e competenza il miglior candidato per la nostra formazione.
La sua disponibilità, la consolidata esperienza politica e amministrativa, locale e sovracomunale, e la capacità che ha già dimostrato da sindaco, lo collocano al vertice per affrontare le sfide e guidare positivamente la comunità nei prossimi anni».

Fratelli d’Italia, dunque, è la prima formazione politica a scendere in campo a sostegno della nuova realtà civica nata dalle ceneri di Olgiate Insieme, e questo fa supporre che a breve seguiranno altri annunci di questo tipo da parte di altre realtà partitiche.

Del resto anche le dichiarazioni di Pacchioni lasciano pochi dubbi: «La nostra lista – prosegue il presidente del circolo – vede la presenza dei rappresentanti dei partiti di centrodestra, ma anche una componente civica numerosa e capace, con una maggioranza di donne determinate e preparate.
Si tratta di un gruppo molto diversificato, cosa molto importante per rispecchiare le esigenze e le aspirazioni di tutta la comunità; una combinazione di persone che non hanno mai avuto esperienze amministrative e di altre che invece hanno già amministrato, in cui a fare la differenza è la forte presenza di giovani che porteranno una ventata di rinnovamento».

Uno spirito che è stato sposato appieno dalla formazione di centrodestra, che coglie l’occasione per rimarcare come anche il nome scelto per la nuova lista non sia stato casuale: «In tanti ci siamo messi in gioco, dentro e fuori dal gruppo, e il nome che abbiamo scelto, RilanciAMOlgiate, è emblematico dello spirito che ci anima.
Per questo con immenso piacere Fratelli d’Italia ha deciso di appoggiare la lista civica, poiché condividiamo l’entusiasmo e la passione che contraddistinguono chi la compone, e siamo desiderosi di affrontare questa sfida mettendoci in gioco con tutte le nostre energie».

Loretta Girola


SPECIALE POLITICA
Vuoi rimanere informato sulle notizie di politica e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo POLITICA VARESENOI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP POLITICA VARESENOI sempre al numero 0039 340 4631748.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore