/ Eventi

Eventi | 23 marzo 2024, 10:32

Tornano anche in provincia di Varese le Giornate del Fai di primavera

Il più importante evento dedicato al patrimonio culturale e paesaggistico italiano è in programma sabato 23 e domenica 24 marzo. Si potranno visitare tra gli altri Villa della Porta Bozzolo, Palazzo dei Castiglioni, Casa Macchi a Morazzone e il Monastero di Torba

Tornano anche in provincia di Varese le Giornate del Fai di primavera

Sabato 23 e domenica 24 marzo il FAI, Fondo Ambiente Italiano, organizza il consueto appuntamento “Giornate FAI di Primavera”, l’evento dedicato al patrimonio culturale e paesaggistico d’Italia. Nelle due giornate, tutti i beni dell’associazione saranno aperti e visitabili a contributo libero: 750 luoghi speciali in 400 città, dai grandi capoluoghi ai piccoli comuni.

Anche la nostra provincia di Varese sarà protagonista di questa trentaduesima edizione di uno degli eventi più importanti e significativi per conoscere e apprezzare il patrimonio culturale e paesaggistico italiano. 

Sono moltissimi i beni culturali che apriranno straordinariamente le loro porte in queste due giornate: Villa Porta Bozzolo, Palazzo dei Castiglioni di Monteruzzo, Casa ed Emporio Macchi, il Monastero di Torba e molti altri ancora. La lista completa è disponibile sul sito del FAI http://www.giornatefai.it/ 

Le Giornate del FAI offrono un racconto unico e originale dei beni culturali italiani, tra storia e natura, un racconto che si diffonde in modo capillare su tutto il territorio italiano con un unico obiettivo: conoscere e riconoscere il valore inestimabile del nostro patrimonio culturale, storico, artistico e naturale per tutelarlo con il contributo di tutti, perché appartiene a tutti.

Ilaria Allegra Vanoli

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore