/ Territorio

Territorio | 20 marzo 2024, 10:11

A Saltrio apre la prima casa vacanza del paese: si chiama "Il Cavatore" e ha una guida tutta al femminile

«Creiamo nel centro del borgo un servizio in una terra di frontiera e passaggio, tra Milano e la Svizzera - spiega la titolare Letizia Cracò - penso ad un turismo slow, fatto di passeggiate nei boschi e di enogastronomia. Mia mamma ha sempre ospitato i "milanesi" di passaggio». La camera dei bambini si chiama Dinus in onore del Saltriosauro

Letizia Cracò e la nipote Gloria della casa vacanza di Saltrio

Letizia Cracò e la nipote Gloria della casa vacanza di Saltrio

Fiocco rosa a Saltrio dove apre una casa vacanza, un'attività ricettiva tutta al femminile. 

«L’amore e il rispetto per il territorio e per le tradizioni mi hanno portato verso questa scelta - racconta la titolare Letizia Cracò - un appartamento in centro al paese, acquistato per la vecchiaia, che man mano ha preso i colori di una casa vacanza. Colori, perché è “oro” come la pietra di Saltrio delle nostre cave e che è stata davvero "oro" per i nostri avi».

«Poi c'è il “rosa”, perché sono nata a maggio ed infine, in onore al nostro Saltriosauro, una cameretta per i più piccoli, la “Dinus”, improntata con dinosauri di ogni genere» continua. 

La casa vacanza di Saltrio si chiama "Il Cavatore"in onore alla pietra di Saltrio che abbellisce tante piazze, chiese, monumenti sparsi in Italia e anche oltre.

«Credo che questi borghi abbiano molto da raccontare e quindi era giusto dare un’opportunità anche al mio paese - prosegue Letizia - non penso certo al guadagno, quanto a creare dei servizi in una terra di frontiera e di passaggio, tra Milano e la Svizzera. Penso ad un turismo slow, fatto di passeggiate nei boschi e perché no anche alla storia e al buon vino».

«La mia mamma, saltriese doc, ha sempre ospitato i “milanesi” che uscivano a far campagna e  sposato un siciliano: da noi quel poco che si aveva, si condivideva. E tra qualche mese passerò le consegne a mia nipote Gloria che studia relazioni internazionali e alla quale sto cercando di trasmettere a mia volta, valori importanti come l’ospitalità, lo scambio culturale, le tradizioni e il territorio. Tutto per il mio paese» conclude Cracò. 

 

M. Fon.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore