/ Sociale

Sociale | 16 marzo 2024, 07:00

Cena annuale Lilt: il territorio si stringe all'associazione provinciale

Grande risposta all’evento organizzato dal sodalizio guidato da Ivanoe Pellerin. Sport come emblema di corretti stili di vita, con l’esibizione della Ginnastica Pro Patria e la presenza di Dino Meneghin. Il presidente nazionale, Francesco Schittulli: «Lilt Varese un esempio per tante delle associazioni provinciali in Italia»

La partecipatissima cena di Lilt Varese. Primi in piedi, da sinistra, i presidenti Schittulli e Pellerin

La partecipatissima cena di Lilt Varese. Primi in piedi, da sinistra, i presidenti Schittulli e Pellerin

Il cuore grande di Lilt Varese batte e chiama a raccolta, il territorio risponde e si stringe all’associazione: la cena annuale della sezione provinciale ha dimostrato, se mai ce ne fosse bisogno, quanto l’opera dei volontari, guidati dal presidente Ivanoe Pellerin, sia riconosciuta, apprezzata, sostenuta (foto e video in fondo).

Autorità e benefattori hanno affollato la concessionaria G&G Paglini di Castellanza, sede dell’evento, per incontrarsi, donare, offrire un segno tangibile di vicinanza. Fra i tavoli, i sindaci di Castellanza, Mirella Cerini, e quello di Busto, Emanuele Antonelli (presenti anche la vicesindaco, Manuela Maffioli, e l’assessore allo Sport, Maurizio Artusa), l’eurodeputata Isabella Tovaglieri, Michele Di Toro (il consigliere con delega all’Ambiente rappresentava la Provincia), i direttori amministrativo, sanitario e sociosanitario di Asst Valle Olona, Anna Maria Stefania Stigliano, Stefano Schieppati e John Tremamondo. Tutti sovrastati da un imponente ospite d’eccezione, la colonna del basket Dino Meneghin. Videomessaggio del governatore lombardo, Attilio Fontana.

I partecipanti hanno potuto assistere, fra l’altro, all’esibizione dei giovani atleti della Ginnastica Pro Patria, realtà che può vantare oltre 600 iscritti, 143 anni di storia alle spalle. Applauditissimi, hanno incarnato con la loro performance il valore dello sport e dei corretti stili di vita cui ha fatto riferimento il presidente Pellerin nell’ottica della prevenzione, in contrapposizione ai “nemici” di sempre: «In Italia, il 32 per cento della popolazione è in sovrappeso, il 10 è costituito da obesi, la sedentarietà è diffusa. Dobbiamo impegnarci a promuovere corretti stili di vita, oltre che, ovviamente, a contrastare l’abitudine del fumo. Prevenire è vivere».

E che cosa significhi “vivere” per la sua associazione, Pellerin lo ha spiegato con pochi, significativi numeri: oltre 9mila visite e più di 85mila chilometri percorsi per trasportare i malati nel solo 2023, ad esempio. In un video realizzato dall’Istituto Antognoni, le voci dei volontari, linfa per la Lega.

Ad ascoltare, un altro presidente, Francesco Schittulli, alla guida di Lilt nazionale. «In provincia di Varese – ha sintetizzato, a margine dell’incontro – Lilt è in sensibile crescita, si è creata una situazione molto positiva. Credo che possa essere da esempio per molte delle 106 associazioni che abbiamo in Italia».

Stefano Tosi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore