/ Altri sport

Altri sport | 27 febbraio 2024, 14:14

VIDEO Campionato al via, Skorpions pronti a pungere: «Giocatori convinti dal progetto, questa è una città valida»

Presentata la stagione di football americano dei grigiorossi, che ripartono forti del colpaccio di mercato Ryan Griffin, ex compagno di Tom Brady e vittorioso al SuperBowl nel febbraio 2021. Alla guida confermatissimo coach Nick Holt. Appuntamento domenica al Franco Ossola per il kickoff. Il general manager Petrillo: «Un sogno che parte dalla città»

Presentazione della stagione degli Skorpions stamattina in Comune a Varese

Presentazione della stagione degli Skorpions stamattina in Comune a Varese

Ufficialmente presentata la stagione degli Skorpions, la squadra varesina di football americano che per il secondo anno parteciperà al massimo campionato nazionale della IFL (Italian Football League).

La stagione 2024 dei grigiorossi è stata presentata presso il Comune di Varese (rappresentato da Stefano Malerba, assessore allo Sport), e partirà domenica dal Franco Ossola, dove arriveranno ospiti i Guelfi Firenze, squadra vicecampione nazionale.

Grande entusiasmo nell’ambiente: l’ottimo campionato dello scorso anno, terminato solo in semifinale contro i Panthers Parma (poi laureatisi campioni) non ha fatto che rilanciare le aspettative. A maggior ragione dopo una campagna acquisti che ha come ciliegina sulla torta Ryan Griffin, quarterback americano con un curriculum da fare invidia a tutto il campionato: campione NFL come terzo backup di Tom Brady nel febbraio 2021 con i Tampa Bay Buccaneers, e oltre dieci anni di esperienza nella miglior lega del mondo.

«Ho sempre pensato che mi sarebbe piaciuto giocare in Europa - ha raccontato Griffin - Quando ho pensato alla mia prossima casa la mia priorità era pensare alla mia famiglia. Ho guardato le foto e la posizione di Varese, senza contare che qui ho la possibilità di giocare con mio fratello (Maclaine, anch’egli alla presentazione). Sono rimasto impressionato dal livello dei giocatori italiani e di quanto lavorino duro e amano il football».

Alla guida della squadra, per il quarto anno, coach Nick Holt, che è un fiume in piena quando parla della sua esperienza in città e nella famiglia Skorpions: «Questa è una città speciale, uno dei miei posti preferiti per vivere. Speriamo di raccogliere i frutti del lavoro. Negli anni siamo diventati una squadra competitiva. L’anno scorso abbiamo perso una semifinale molto tesa. Enzo ha lavorato bene per avere un gruppo migliore e ora abbiamo anche uno dei migliori quarterback in Italia».

Enzo è ovviamente Enzo Petrillo, general manager della squadra: «I giocatori che abbiamo portato qui hanno scelto un programma - racconta - Il progetto Skorpions li ha convinti, così come gli impianti e l’organizzazione tutta. Ci siamo resi conto di quanto la città sia valida anche a livello turistico. Avere campioni di questo livello, poi, crea anche aspettative sul campo».

Gli Skorpions, in questo momento, contano circa duecento tesserati, comprese le ragazze del flag football e le squadre Under 13, 15 e 17. «La famiglia sta crescendo - racconta Petrillo - Questo è un sogno che parte dalla città: vincere fa piacere ma farlo con ragazzi di Varese è più bello».

Il quarterback è giunto in città, oltre che con la moglie e il figlio, con suo fratello Maclaine, che giocherà ricevitore per gli Skorpions: «Enzo ci ha dato un ottimo benvenuto ha lavorato molto per farmi sentire a casa, anche per il fatto di avere qui mio fratello. I ricevitori che ci sono già qui sono fantastici, mi hanno sorpreso per il livello tecnico. Si può notare come un programma del genere sviluppa il talento fin da giovani».

Ryan Griffin sarà anche offensive coordinator degli Skorpions quest’anno, e la stagione prossima tornerà negli USA per coprire il ruolo di assistente coach dei quarterback e dei ricevitori ai Chicago Bears, nella NFL.

Il segreto del successo degli Skorpions rimane «il gruppo e lo spogliatoio» secondo Nicolas Principi, veterano della squadra. «I nuovi hanno esperienza al college e nella NFL, ma sono ragazzi di spogliatoio e si sono calati nella nostra realtà non da superstar».

La stagione IFL si concluderà il 29 giugno a Ravenna, dove si giocherà il quarantatreesimo Italian Bowl. Tutte le partite del campionato sono trasmesse in diretta su DAZN.

Lorenzo D'Angelo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore