/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 26 febbraio 2024, 12:00

VIDEO. Il Crossfit è inclusione: al “Tempio dei Gladiatori” si allenano i ragazzi di Progetti Fantasia

Alla palestra di Busto Arsizio una lezione di prova con l'allenatrice Giulia Travaini insieme ai giovani con disabilità. La presidente Simona Lamperti: «Ragazzi entusiasti». Diego De Bernardi: «A breve partiremo con un corso specifico di crossfit adaptive»

VIDEO. Il Crossfit è inclusione: al “Tempio dei Gladiatori” si allenano i ragazzi di Progetti Fantasia

Al Tempio dei Gladiatori di Busto Arsizio, la prima lezione pilota di crossfit adaptive con i ragazzi di Progetto Fantasia.

Un tipo di crossfit pensato apposta per le persone con disabilità: «Abbiamo fatto questa piccola prova con 6/7 ragazzi con differenti “diversità” - spiega l’allenatrice Giulia Travaini - principalmente abbiamo trattato ciò che riguarda la mobilità e la funzionalità, per capire come questi ragazzi riescono a muoversi all’interno dello spazio».

«Il crossfit può servire anche a questo: aiutare le persone ad acquisire la mobilità per utilizzarla all’interno della quotidianità - continua Travaini - quindi questo è un corso dedicato a tutti per riacquistare la propria autonomia».

Giulia Travaini ha seguito un corso specifico per poter insegnare crossfit adaptive: «Io sono laureata in psicologia, quindi già mi occupavo di questi settori. Ho fatto diversi corsi di psicomotricità aiutando, però, principalmente persone con problemi di carattere psichiatrico. A seguito di questa formazione ho scelto di specializzarmi nel crossfit».

Come funziona il crossfit adaptive? «Si basa sull’adattare tutti i movimenti del crossfit a persone che hanno una problematicità acquisita o dalla nascita che può essere di carattere fisico o cognitivo». Questo perché «il crossfit è per tutti».

Motivo per cui la palestra di Busto Arsizio vorrebbe introdurre un corso in maniera continuativa, come spiegato da Diego De Bernardi: «La nostra struttura può ospitare tutti trovandosi al piano terra. Ultimamente siamo stati presi con l’organizzazione del Busto Throwdown (leggi QUI), ma adesso vogliamo partire. Per noi questa è una giornata importante e per la nostra città è una bellissima cosa».

E i ragazzi di Progetto Fantasia non vedono l’ora: «Noi cerchiamo di fargli fare più esperienze possibili ma che, come dice il nostro nome, siano dei progetti. Alcuni dei nostri ragazzi - dice la presidente Simona Lamperti - sono già sportivi, altri no, ma ho parlato con loro durante la merenda (un classico dell’associazione, nda) e sono entusiasti».

Michela Scandroglio

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore