/ Varese

Varese | 21 febbraio 2024, 13:42

A Varese qualità dell’aria buona. Nel 2024 solo tre giorni di superamento del PM10 e biossido di azoto sotto i limiti

Un trend positivo e rassicurante che vede Varese tra i capoluoghi dove si respira meglio in Lombardia. Per il sindaco Galimberti «merito anche delle politiche adottate in questi anni dall’amministrazione e da una maggiore attenzione dei cittadini»

A Varese qualità dell’aria buona. Nel 2024 solo tre giorni di superamento del PM10 e biossido di azoto sotto i limiti

Dall’inizio del 2024 i valori che misurano la qualità dell’aria di Varese sono rimasti ampiamente sotto i limiti, determinando così condizioni positive in termini ambientali per il capoluogo.

Secondo i dati dell’Arpa infatti, sono stati solo 3 i giorni di superamento del PM10 a Varese mentre l’altro temibile inquinante, il biossido di azoto (NO2) è sempre rimasto sotto i limiti. La soglia da non superare per l’NO2 è di massimo 200 µg/m³ e Varese oggi, 21 febbraio, registra un valore di 63 µg/m³ e addirittura solo 16 µg/m³ di Pm10 quando la soglia per le polveri sottili è di 50 µg/m³ da non superare per un massimo di 35 giorni all’anno. Dunque, ad oggi, la qualità dell’aria varesina è buona.

Si tratta di un trend positivo in atto da alcuni anni che vede Varese tra i capoluoghi dove si respira meglio in Lombardia. Un dato che emerge in questi giorni in cui l’inquinamento non sta dando tregua a diverse zone della nostra regione. 

«Questo risultato – spiega il sindaco Davide Galimbertivisti i pochi giorni di pioggia e forte vento che si sono verificati nel 2024, è anche merito delle politiche adottate in questi anni dall’amministrazione e da una maggiore attenzione dei cittadini. La nostra città ha avviato infatti un processo virtuoso in diversi campi dalla mobilità all’efficienza energetica di edifici pubblici e scuole, che si è rivelato determinante. I dati che emergono in questa primi mesi invernali infatti dimostrano che lavorare tutti insieme in ottica di sostenibilità ci mette tra le migliori città per la qualità dell’aria».

«Sicuramente – insiste l’assessore alla Tutela ambientale Nicoletta San Martino - rispetto alla pianura Padana la situazione di Varese è favorevole anche per una maggiore circolazione atmosferica dovuta alle caratteristiche morfologiche del territorio. Però i dati degli ultimi anni ci dicono che siamo ben lontani dalla situazione che caratterizzava Varese in passato. E questo è anche merito delle iniziative messe in campo dall’amministrazione: dagli interventi per l’efficientamento energetico sugli edifici pubblici, come scuole e impianti sportivi, alle misure per favorire la mobilità sostenibile, agli incentivi a sostegno della sostituzione di vecchi impianti nei condomini a favore di moderni ed efficienti impianti di riscaldamento. A breve – prosegue l’assessore – il bando caldaie verrà riproposto visti gli ottimi risultati raggiunti gli scorsi anni. Nelle scorse settimane poi il Comune ha piantato oltre 200 alberi al Campo dei Fiori».

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore