/ Hockey

Hockey | 17 febbraio 2024, 21:13

VIDEO - Perla e orgoglio bastano ad Appiano. In attesa di un'altra "finale" con il Caldaro

Il portierone, migliore in pista, è decisivo nell'overtime e ai rigori in una gara riacciuffata per i capelli dai Mastini che si erano trovati sotto di due gol. Il carattere c'è ed è il solito, come le pecche in zona gol nel secondo tempo. I video degli splendidi tifosi arrivati in Alto Adige prima dell'ultima gara del master round e dei playoff

La corsa dei Mastini sotto i tifosi dopo la vittoria ai rigori di Appiano

La corsa dei Mastini sotto i tifosi dopo la vittoria ai rigori di Appiano

Perla e orgoglio: con quelli arrivi dappertutto, puoi anche rialzarti quando sei sotto di due gol. Perla e orgoglio non erano scontati, soprattutto dopo la seconda sconfitta bruciante che ha lasciato un grillo nella testa più che nelle gambe come quella contro il Pergine costata il primo posto e che s'è aggiunta al ko che aveva fatto svanire la Coppa Italia.

Perla e orgoglio ribaltano l'Appiano e permettono al Varese di arrivare sabato prossimo all'Acinque Ice Arena dopo il turno di riposo da affrontare giovedì con una certezza: battendo il Caldaro, sarà almeno secondo posto prima dei playoff dove, quindi, verrà pescata la seconda di un qualification round in preda alla bagarre tra Fiemme, Feltre e Como, con quest'ultimo in pista oggi: se vincesse a Casate con il Dobbiaco, aggancerebbe i trentini al primo posto.

Detto dell'orgoglio e delle parate decisive del portierone giallonero tra l'overtime e i rigori (porta, ovviamente, immacolata nonostante i quattro tiri dei Pirati altoatesini, mentre dall'altra parte Marcello Borghi e Tilaro, nuovamente decisivo), non è stata la miglior gara del Varese né, forse, poteva esserlo.

Due gol quasi uguali subiti in velocità - nessuno possiede la velocità dell'Appiano - nel primo tempo, il 3-1 che avrebbe potuto ammazzare un toro, la fiammata del pari in puro stile Mastini e in poco più di un minuto (Piroso arriva a tu per tu con Paller e lo castiga, Tilaro insacca con un tocco mortale) e, poi, riecco concentrata nel secondo tempo la pecca che era costata il primato sette giorni prima: dominio totale e zero gol nei poco più di 16 minuti che portano alla seconda sirena, con i Mastini che diventano gattini davanti alla gabbia avversaria.

Terzo tempo senza emozioni e overtime pieno di Perla e orgoglio con il portiere decisivo durante la penalità affibbiata a Pietroniro. Se giovedì il Caldaro batterà l'Appiano, sabato prossimo in via Albani andrà in scena la terza "finale" anticipata che metterà in palio il secondo posto (il Pergine, a +2 dopo la vittoria all'overtime di ieri proprio con il Caldaro con un gol del rientrante Foltin a 24 secondi dai rigori, giovedì andrà ad Alleghe e all'ultima riposerà).

Resta il tifo degli splendidi tifosi e dei Mastini Forever, concentrato nei video qui sotto: non sappiamo se basterà per arrivare in fondo, ma intanto è la pietra miliare di questo club. Oltre a Perla e all'orgoglio.

Appiano-Varese 3-4 ai rigori (2-1, 1-2, 0-0, 0-0, 0-1)
Reti: 11’58" Erlacher (Graf) 1-0, 12’52” Piechenstein (Raisanen, Erlacher) 2-0, 14’29” Schina (Marcello Borghi, Vanetti) 2-1; 22’13” Critelli 3-1, 22’29” Piroso (Marcello Borghi, Vanetti) 3-2, 23’42” Tilaro (Erik Mazzacane, Majul) 3-3; rigore decisivo di Tilaro
Appiano: Appiano: Paller (Reinalter); Maekinen, Frick, Piechentesin, Raisanen, Tombolato; Radin, Galimberti, Chizzali, Graf, Erlacher; Unterrainer, Spitaler, Rottensteiner, Oberrauch, Critelli; Zublasing, Amici. Coach: Niko Marttila
Varese: Perla (Marinelli); Schina, Crivellari, Piroso, Vanetti, Marcello Borghi; Bertin, Naslund, Pietroniro, Majul, Tilaro; Vignoli, Erik Mazzacane, Tommaso Cordiano, Michael Mazzacane, Raimondi; Pietro Borghi. Coach: Niklas Czarnecki
Arbitri: Gianluca Abram, Patrick Theo Gruber (Simone Abeltino, Noel Ilmer)
Note - Tiri Ap 26, Va 30. Penalità Ap 4', Va 10'.



 

La cronaca della partita di Max Airoldi 

Nell'ottava giornata di Master Round IHL il Varese supera con non poche difficoltà l’Appiano in territorio altoatesino. Il punteggio di 4-3 deriva da un’altalena di emozioni che solo il campionato IHL sa regalare. I Mastini vanno sotto di due reti poi risalgono, l’Eppan allunga, il Varese pareggia e poi ai rigori mette la freccia, grazie a Marcello Borghi che sigla il primo gol al primo tiro, a Perla che riesce a parare tutto conservando il vantaggio, allungato anche dalla marcatura di Tilaro all’ultimo tiro della serie. I Mastini ci hanno sempre creduto e questo spirito è stato probabilmente determinante ai fini del risultato finale.

Il Varese inizia bene dal punto di vista dell’approccio, ma subito prende due penalità che lo costringono in inferiorità numerica. Dopo una fase equilibrata del match, con un palo colpito dai Pirati, è proprio la squadra di casa che nell’arco di pochissimi secondi trova un uno-due micidiale, prima con Erlacher e poi con Piechenstein, bravi a finalizzare in rete due buone azioni di squadra. Critelli finisce in penalty box dando ai gialloneri subito la possibilità di sfruttare il powerplay: Schina dimezza lo svantaggio con un gran tiro dalla distanza che manda il puck nell’angolo alto.

Il campionato IHL regala sempre emozioni e il secondo tempo del match inizia con i fuochi d’artificio: dopo un paio di minuti Critelli ruba il disco a Perla sul rebound e sigla la terza rete in maniera fortunosa che regala il doppio vantaggio alla propria squadra. Disco a centro pista, ingaggio vinto, Vanetti attiva Marcello Borghi il quale serve Piroso che insacca dopo pochissimi secondi.

Trascorrono pochi istanti e Tilaro si trova nella posizione giusta nel momento giusto e il pareggio è servito con tanto di deviazione vincente.

Dopo un secondo tempo giocato bene dalla formazione varesina, il terzo periodo appare più equilibrato. Nessuna delle due formazioni riesce a prevalere sull’altra e ne risente un po’ anche lo spettacolo. Tanti errori da entrambe le parti, ma, nonostante questo, Paller compie un grande intervento e salva il risultato a pochi minuti dal termine, strozzando l’urlo di esultanza dei gialloneri. Prima della sirena i Mastini sopportano bene un penalty killing e, recuperato Vignoli dalla panca puniti, tentano di giocare con maggior precisione gli ultimi istanti, senza però incidere. E rinviando l’esito del match al supplementare e poi ai tiri di rigore. A segnare è Marcello Borghi al primo tiro della serie con un bel tocco di rovescio che supera Paller, poi Perla para tutto e alla fine il punto esclamativo è di Tilaro che marca l’ultimo rigore.

Sabato 24 febbraio si chiuderà il Master Round e il Varese ospiterà il Caldaro. Inizio ore 18.30.

__________

Master round

Ottava giornata
Pergine-Caldaro 3-2 all'overtime, Appiano-Varese 3-4 ai rigori. Riposa: Alleghe

Classifica

Pergine 32. Varese 30. Caldaro* 25. Alleghe* 15. Appiano* 14. *una in meno

Nona giornata
Giovedì 22 (20.30): Alleghe-Pergine, Caldaro-Appiano. Riposa: Varese

Ultima giornata
Sabato 24: Varese-Caldaro (18.30), Appiano-Alleghe (19.30). Riposa: Pergine
_______________________________________

Qualification round - Le prime tre ai playoff 

Ottava giornata 
Bressanone-Valdifiemme 2-3 all'overtime, Valpellice-Feltre 7-4, Como-Dobbiaco (oggi, 18.45)

Classifica
Fiemme 24. Feltre 23 punti. Como 21. Valpellice 17. Dobbiaco 11. Bressanone 10.

Nona giornata
Mercoledì 21: Como-Valpellice (20.30). Giovedì 22: Dobbiaco-Bressanone (20), Feltre-Valdifiemme (20.30).

Ultima giornata
Sabato 24: Bressanone-Feltre (18), Valdifiemme-Como (19.30), Valpellice-Dobbiaco (20.30).

Andrea Confalonieri


Vuoi rimanere informato sui Mastini Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo MASTINI VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP MASTINI VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore