/ Territorio

Territorio | 02 dicembre 2023, 14:34

Iniziano i lavori del nuovo ponte sul Tinella, via San Vito a Luvinate chiude per due settimane

Il cantiere partirà martedì 5 dicembre e si concluderà venerdì 22 dicembre: i pedoni potranno continuare a transitare. L'abbattimento e il rifacimento del ponte di via San Vito saranno anticipati a gennaio 2024 e dureranno circa 4 mesi

I lavori di messa in sicurezza svolti lo scorso anno sul torrente Tinella a Luvinate

I lavori di messa in sicurezza svolti lo scorso anno sul torrente Tinella a Luvinate

Ordinanza della Polizia Locale di Luvinate che ha disposto la chiusura al transito veicolare sul ponte di via San Vito dalle ore 8.30 di martedì 5 a venerdì 22 dicembre, il periodo della durate dei lavori del nuovo ponte sul torrente Tinella. Nei giorni stabiliti, anche in base alle disposizioni della segnaletica straordinaria predisposta, non sarà possibile passare in auto. 

PEDONI E PARCHEGGI

Per questa prima parte del cantiere, rimane la possibilità del transito pedonale. Per evitare di intasare il parcheggio del Comune con le macchine in uscita al semaforo, ricordiamo di utilizzare i parcheggi del Parco del Sorriso, via Mazzorin / Madonnina.

SPOSTAMENTO GAS E ACQUA

Il provvedimento di chiusura al transito veicolare consentirà i primi lavori di sostituzione e spostamento dei collegamenti di gas e acqua dal ponte stradale di via San Vito e dal piccolo ponte pedonale sopra il Tinella. I lavori in caso di maltempo potranno slittare ai giorni successivi.

ABBATTIMENTO PONTE GENNAIO 2024

Tali interventi anticipano l’abbattimento ed il rifacimento del ponte di Via San Vito, i cui lavori inizieranno a gennaio 2024, con una durata prevista di circa 4 mesi. 

OBIETTIVO MITIGAZIONE DEL RISCHIO DOPO DICHIARAZIONE STATO CALAMITA' 2021

L’abbattimento dell’attuale ponte e la costruzione di un nuovo manufatto (a navata unica e con una luce più ampia) si è reso necessario ai fini della mitigazione del rischio a seguito dei vari eventi alluvionali degli scorsi anni causati dall’incendio del Campo dei Fiori del 2017 e considerato il ripetersi di eventi meteorologici estremi, purtroppo sempre più frequenti. 

L’intervento, per un investimento di quasi 600.000 euro, è finanziato da Regione Lombardia e segue la dichiarazione di stato di calamità del 2021 relativa anche al territorio di Luvinate, anticipato dal sopralluogo tecnico dei funzionari della Protezione Civile Nazionale del 13 agosto 2021 insieme a sindaco e uffici di Comune e Parco. 

 

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore