/ Lombardia

Lombardia | 30 novembre 2023, 16:56

Migranti: centro di accoglienza a Saronno. Siglato l'accordo tra Comune, Croce Rossa e Prefettura

Accordo con la Prefettura di Varese. Il Centro di Accoglienza Straordinaria in via Padre Sampietro sarà operativo nelle prossime settimane e ospiterà fino a trenta stranieri

Migranti: centro di accoglienza a Saronno. Siglato l'accordo tra Comune, Croce Rossa e Prefettura

Ieri, 29 novembre, è stato sottoscritto tra il Comune di Saronno e Croce Rossa Italiana – Comitato dell’Insubria un contratto di comodato per l’utilizzo di un immobile di proprietà comunale situato in Saronno, via Padre Sampietro 22.

L’accordo prevede che il Comune di Saronno metta a disposizione tale struttura per l’accoglienza di migranti maggiorenni richiedenti asilo e che il Comitato dell’Insubria della Croce Rossa lo gestisca attivandovi un CAS (Centro di Accoglienza Straordinaria) a seguito di specifico accordo con la Prefettura di Varese.

Alla firma erano presenti, oltre al Sindaco Airoldi, all’Assessore alle politiche sociali Pagani e ad altri componenti della Giunta Comunale, Salvatore Rosario Pasquariello, Prefetto di Varese, Alessandro Lo Faro, Dirigente Area Inclusione e Cultura del Comune di Saronno, il Presidente del Comitato dell’Insubria della Croce Rossa Italiana, Mario Grassi e il Prevosto di Saronno, Mons. Claudio Galimberti.

Il CAS sarà operativo nelle prossime settimane e verranno ospitati fino a 30 migranti.

Aprendo la conferenza stampa al termine della quale è avvenuta la sottoscrizione del contratto di comodato, il Sindaco di Saronno ha definito l’accoglienza come un carattere distintivo dei Saronnesi, come recentemente dimostrato con i profughi ucraini, oltreché uno dei punti qualificanti della propria Amministrazione. Ha inoltre sottolineato il valore umanitario della scelta di contribuire all’accoglienza degli immigrati extracomunitari rispondendo ad una richiesta rivolta dalla prefettura di Varese a tutti i comuni della provincia.

Il Prefetto ha ringraziato il Sindaco, gli Amministratori comunali, la Chiesa cattolica e il Centro culturale Islamico per la condivisione dell’iniziativa e per tutto ciò che realizzeranno per facilitare l’impiego del tempo libero degli ospiti anche in servizi volontari di pubblica utilità e ha ringraziato altresì i cittadini e le associazioni di volontariato per la solidarietà verso i migranti richiedenti asilo.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore