/ Scuola

Scuola | 27 novembre 2023, 16:28

Gli alunni del “Geymonat” di Tradate volontari per la colletta alimentare

La tradizionale raccolta benefica ha visto in prima linea 32 studenti dell’Itis e del liceo delle Scienze applicate

Gli alunni del “Geymonat” di Tradate volontari per la colletta alimentare

Non sono mancati 32 alunni dell’Istituto superiore “Ludovico Geymonat” di Tradate fra i volontari della Colletta alimentare, tradizionale iniziativa benefica proposta su tutto il territorio nazionale nel mese di novembre.

Distribuiti tra diversi supermercati della zona, gli studenti dell’Itis e del liceo delle Scienze applicate, dalle classi prime fino alle quinte, hanno offerto ai clienti, all’ingresso dei punti vendita, il sacchetto per la raccolta, spiegando con gentilezza il significato del gesto di solidarietà, per ritirare quindi all’uscita i prodotti donati e collaborare all’impacchettamento.

È ormai da anni che la giornata organizzata dalla Fondazione Banco alimentare vede in prima linea gli allievi della scuola superiore di via Gramsci: come osserva l’insegnante Emanuela De Bernardi, che con l’aiuto di alcuni colleghi ha coordinato il servizio svolto dai ragazzi, «i nostri studenti hanno come sempre dimostrato molta disponibilità e attenzione al bisogno di tanti, vivendo questa esperienza con grande consapevolezza». Tant’è vero che qualcuno di loro, alla Coop di Tradate, non ha esitato a raccogliere il numero telefonico di una persona che, pur avendo dichiarato di trovarsi in difficoltà economiche, ha ugualmente voluto dare il suo contributo alla colletta: il Banco alimentare potrà così contattarla per poterla aiutare.

Gli alunni dell’istituto tradatese hanno dunque fatto la loro parte per il buon esito della raccolta, andato al di là di ogni aspettativa, come sottolinea Paolo Ferrario, responsabile del gruppo di volontari che ha operato al Conad di Mozzate: «Abbiamo ottenuto un risultato superiore a quanto mi attendessi e molto è dipeso dalle persone, tra le quali cinque studenti del “Geymonat”, impegnate nell’accoglienza dei clienti. I ragazzi sono stati davvero bravi nel proporre l’iniziativa. Mi hanno molto colpito, in particolare, due di loro che, dopo aver svolto il proprio compito, sono entrati per fare una piccola spesa da donare. Questo gesto mi è sembrato un segno di coinvolgimento e di condivisione profondi: avrebbero potuto non farlo, ma l’hanno fatto».

Di risultato «oltre ogni umana previsione» parla anche Giuliano De Vittori, che ha gestito la raccolta alla Coop di Tradate, dove sono stati raccolti 1.776,5 kg di alimenti.

C.S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore